Sabato 08 Agosto08:18:32
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Baby gang a Riccione, in sette finiscono in manette, le vittime riconoscono tra loro una ragazza bionda

Tra loro cinque minori, denunciati altri 12 giovani, di cui 3 minori

Cronaca Riccione | 14:51 - 27 Luglio 2020 Tra loro anche una ragazza di 18 anni Tra loro anche una ragazza di 18 anni.

Sono finiti nella rete dei carabinieri e catturati i componenti di una banda di giovani, tra cui anche minorenni, accusati di aver compiuto lo scorso weekend un furto e una rapina ai danni di turisti altrettanto giovani, ma si ritiene che gli stessi possano avere messo a segno nell'ultimo mese diversi colpi della medesima natura.

Il blitz è scattato tra domenica e oggi e ha permesso di arrestare sette giovani, di cui cinque minori, e di denunciarne altri 12, di cui tre minori, residenti prevalentemente tutti a Bergamo tranne uno di Lucca. La figura chiave che ha permesso di dare una svolta alle indagini  quella di una ragazza bionda di 18 anni. Tutto è partito venerdì sera sul lungomare di Riccione quando dei turisti bergamaschi, che pedalavano sul risciò, sono stati fermati da due giovani.

Uno di loro, secondo la ricostruzione, ha dato uno schiaffo e strappato la collanina d'oro dal collo di uno dei turisti, i quali sul mezzo avevano montato un'action-camera. Il filmato ha permesso ai carabinieri di individuare poco dopo i soggetti insieme ad un gruppo ben più ampio, tra cui la ragazza bionda.
Una volta in caserma, si è presentato alla porta un turista, questa volta del Lecchese, per denunciare una rapina con aggressione avvenuta in spiaggia quella stessa sera. In sala d'attesa il turista ha riconosciuto la ragazza bionda: la 18enne avrebbe provato a fermare i suoi amici dal soccorrerlo mentre veniva picchiato e rapinato.



Gli investigatori stanno indagando su un totale di 13 episodi dell'ultimo mese che potrebbero avere alle spalle la stessa baby-gang. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, si tratta di un unico gruppo di 8 membri trasferiti sulla costa nell'ultimo mese alloggiando in un hotel economico da 10 euro a testa a notte. Una vacanza lavoro. Le zone preferite per i colpi: la pista ciclabile, il porto e la spiaggia di Riccione. Anche se ultimamente si erano spostati più sulle discoteche. Al termine di ogni colpo, i cellulari, i gioielli, i pc o le scarpe di marca sottratti venivano consegnati alle ragazze della banda.

"Non è un fenomeno generalizzato e neanche dobbiamo preoccuparcene. Stiamo svolgendo delle attività molto attente sul territorio di censimento di questi gruppi di ragazzi", ha detto il comando provinciale dei carabinieri di Rimini, il colonnello Giuseppe Sportelli.