Sabato 15 Agosto18:45:21
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

VIDEO Baby gang a Riccione, arrestati 4 giovani di cui 2 minori e 2 denunciati per rapina aggravata

Rapinati due giovanissimi, ad uno è stata strappata la catenina d'oro ad un altro una felpa, con la minaccia di essere accoltellato

Cronaca Riccione | 14:48 - 25 Luglio 2020

Una baby gang composta da sei ragazzi, di cui due minorenni, è stata fermata a Riccione dalla Polizia di Rimini. I giovani hanno minacciato e rapinato due ragazzi in altrettanti distinti episodi.
Ad intervenire gli Agenti del Reparto Prevenzione Crimine di Bologna che, in questi giorni, sono aggregati al posto di Polizia di Riccione.
A chiedere soccorso un ragazzo che si trovava in via Roma con alcuni amici tutti tra i 16 e i 20 anni. E' stato avvicinato da un gruppo di sei ragazzi che prima gli hanno proposto l'acquisto di stupefacente e, al suo rifiuto, è stato accerchiato da tre di loro che lo hanno bloccato con la forza, mentre un altro complice gli ha strappato la catenina dal collo, lasciandolo immobilizzato dalla paura.
Tutto il gruppo si è poi allontanato velocemente verso la spiaggia libera. Gli agenti si sono messi subito sulle tracce dei ragazzi e, all'altezza del bagno 83, sono stati fermati da un altro giovanissimo. Il ragazzo ha raccontato di essere stato avvicinato da un gruppo che corrispondeva alla baby gang che la Polizia stava cercando. Il giovane è stato raggiunto in spiaggia dove si trovava con altri amici. La gang ha prima chiesto insistentemente alcune sigarette poi, uno di loro ha minacciato di accoltellare il giovane, e gli ha sfilato la felpa di dosso.
Nel giro di poco gli agenti hanno individuato i rapinatori e, dopo un inseguimento, li hanno bloccati all'altezza del porto.

Dopo la ricostruzione dei fatti gli agenti hanno arrestato per rapina aggravata in concorso quattro ragazzi, due dei quali minorenni, tutti provenienti dal Nord Italia. Gli altri due sono stati denunciati perché avevano fatto da “palo”. I due maggiorenni si trovano in carcere a Rimini, i minorenni al centro di prima accoglienza per minori di Bologna. I due denunciati sono stati invece riconsegnati ai genitori.

Le indagini sono in corso per appurare se il gruppo è responsabile di altri episodi avvenuti in questi giorni in città.