Martedì 11 Agosto21:23:11
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sabato 25 luglio riparte il Metromare che unisce Rimini e Riccione

La Riviera sempre più determinata a superare le difficoltà

Attualità Rimini | 12:31 - 24 Luglio 2020 Metromare Metromare.

Riparte il Metromare. Domattina (sabato 25 luglio) alle 6.30 dalla stazione ferroviaria Riccione e alle 6.36 da quella di Rimini si avvieranno le corse che fino a notte collegheranno, ogni giorno in 20 minuti, i due poli turistici della Riviera, con 15 fermate intermedie. L’ultima corsa sarà alle 2.04 da Rimini e alle 2.10 da Riccione.

Torna quindi in servizio, superando lo stop imposto dal lockdown, l’infrastruttura decisiva per realizzare la strategia di ridisegno del sistema della mobilità sul territorio, a vantaggio dei cittadini e dell’industria turistica. Va ricordato che è già finanziato il suo prolungamento a nord verso il quartiere fieristico e gli ulteriori prolungamenti verso nord e sud sono nei programmi della Regione Emilia-Romagna e delle amministrazioni comunali.

Si aggiunge la chiara intenzione, con i primi provvedimenti regionali già adottati, di incrementare l’utilizzo del trasporto pubblico. A tutti gli effetti il Metromare rappresenta la pietra angolare intorno al quale costruire una moderna politica della mobilità, che vede le Amministrazioni impegnate con investimenti in infrastrutture generatrici di nuove opportunità.

I vantaggi garantiti dal Metromare sono noti e già sperimentati nei primi quattro mesi di servizio: risparmi ambientali, di tempi negli spostamenti e un salto in avanti della loro qualità e sicurezza. Il servizio, ora anche a disposizione dei turisti, ha già avuto una generale approvazione dall’utenza che ha sperimentato un taglio del 60% dei tempi di spostamento sull’analogo percorso effettuato con altri mezzi.

In questi mesi estivi si aggiunge un ulteriore valore, a favore dell’industria turistica. L’obiettivo condiviso è quello rivoluzionare tutta la costa all’insegna della qualità urbana che accoglie gli ospiti, immettendo elementi che offrono vantaggi competitivi con nuove opportunità e servizi. La prospettiva è quella di affidare al Metromare la ‘prima pietra’ di questa funzione, su tutta la costa romagnola. Già da questa ripartenza, con la scelta effettuata di individuare il Metromare quale strumento di comunicazione della destinazione e degli eventi.

Intanto, fino alla vigilia della ripartenza del Metromare e col coordinamento della provincia di Rimini, i tecnici ministeriali di USTIF (Ufficio Speciale Trasporti a Impianti Fissi), di PMR e Start Romagna hanno effettuato interventi per velocizzare le verifiche relative all’immissione in servizio dei mezzi elettrificati definitivi, gli Exquicity 18T, attesi a Rimini nei prossimi mesi. Operazioni che, svolte in questi tempi, eviteranno ogni pausa da domani e fino alla configurazione del format previsto. Tutte le info sul sito www.startromagna.it