Luned́ 10 Agosto18:41:28
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Contrasto della prostituzione a Rimini: sette sanzioni in una notte, 110 in sette mesi

I numeri della polizia locale parlano di un fenomeno tutt'altro che arginato, soprattutto in certe zone

Cronaca Rimini | 14:01 - 23 Luglio 2020 Foto di repertorio Foto di repertorio.

Sette infrazioni in una notte, 110 in sette mesi: sono i numeri del controlli della polizia locale per arginare il fenomeno della prostituzione e della tratta delle persone nella città di Rimini. Durante i controlli nella notte a cavallo fra martedì e mercoledì sei agenti in abiti civili a bordo di macchine prive di contrassegni istituzionali hanno operato nella zona di Rimini sud, soprattutto all’altezza del parco Murri, zona già controllata giorni fa per occupazione abusiva di stabili abbandonati e oggetto di una segnalazione mirata di privati cittadini contro il senso di abbandono vissuto da residenti e commercianti. Un’azione di repressione per arginare i fenomeni di degrado urbano ad esso collegati.

La violazione viene contestata con comportamenti anche semplici come lo stazionamento, l’appostamento, l’adescamento, l'intrattenersi con potenziali clienti o con qualsiasi altro atteggiamento o modalità comportamentali, compreso l’abbigliamento, che possano ingenerare la convinzione che si stia esercitando la prostituzione. Possono essere sanzionati anche quei conducenti che saranno sorpresi alla guida di veicoli a eseguire manovre pericolose o di intralcio alla circolazione stradale.