Marted́ 04 Agosto08:07:09
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Predoni da spiaggia, la polizia ferma quattro giovanissimi a Riccione: due sono minorenni

Erano stati avvistati dal bagnino e segnalati alle forze dell'ordine. Per i maggiorenni il foglio di via

Cronaca Riccione | 14:41 - 22 Luglio 2020 Foto da internet Foto da internet.

Avevano appena rubato le borse di un gruppo di turisti da un bagno di Riccione e si stavano spartendo il contenuto nella vicina spiaggia libera di piazzale Roma, ma sono stati visti dal bagnino e subito segnalati alle forze dell'ordine, che in questi giorni sono impegnate proprio in attività mirate al contrasto del fenomeno delle bande giovanili. In questo caso è intervenuta la polizia di Stato del posto stagionale che dopo aver raccolto le testimonianze di chi li aveva visti, si è messa sulle loro tracce, trovandoli vicino alla stazione dei treni: uno di loro portava con sé un grosso sacco contenente svariati oggetti dei quali non riusciva a giustificare il possesso.

Tutti provenienti da fuori regione sono stati accompagnati al posto di polizia dove i turisti derubati hanno potuto riconoscere e riacquisire i loro oggetti. Accertata la loro responsabilità, i giovani sono stati segnalati all'autorità giudiziaria in stato di libertà per il reato di furto aggravato in concorso e ricettazione. Per i due maggiorenni, entrambi provenienti dalla provincia di Monza Brianza, è scattato il provvedimento del foglio di via obbligatorio emesso dal Questore di Rimini con divieto di ritorno nel Comune di Riccione per tre anni. I due minori sono stati consegnati ai rispettivi genitori giunti a Riccione dal nord Italia.