Venerdý 14 Agosto09:25:10
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La Vela Illuminata porta "Il palazzo del viceré" a Montegridolfo

Mercoledì 22 luglio proiezione all'aperto in piazza Matteotti

Eventi Montegridolfo | 09:46 - 21 Luglio 2020 Locandina de "Il palazzo del Viceré" Locandina de "Il palazzo del Viceré".

La Vela Illuminata, la rassegna itinerante cinematografica finanziata dalla Regione Emilia Romagna con l’organizzazione di Notorius Rimini Cineclub e il contributo dei Comuni partecipanti all’iniziativa, ritorna nell’estate 2020 in diverse piazze della Provincia di Rimini, con un ricco programma di proiezioni all’aperto ad ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili (inizio alle ore 21.15), aperte ogni sera da un cortometraggio d’animazione selezionato dal Festival Cartoon Club di Rimini. In caso di maltempo le proiezioni si tengono al coperto laddove è possibile. Saranno osservati tutti i protocolli sanitari richiesti, con il distanziamento delle sedute (1 metro tra uno spettatore e l’altro), presenza di flaconi di gel disinfettante all’entrata dell’area predisposta per la proiezione ed obbligo di mascherina per accedere all’area di proiezione (una volta al posto la mascherina va rimossa per seguire la proiezione in tutta tranquillità).

La Vela arriva mercoledì 22 luglio a Montegridolfo (piazza Matteotti) con il film Il palazzo del viceré di Gurinder Chadha, già regista di “Sognando Beckham”,  con Hugh Bonneville (“Downton Abbey”) e Gillian Anderson (“X Files”): 1947. Dopo 300 anni il dominio dell'Impero Britannico in India si avvicina alla fine. Ad accompagnare la delicata transizione del Paese verso l'indipendenza è il nipote della Regina Vittoria, Lord Mountbatten, che con la moglie e la figlia si stabilisce per sei mesi nel Palazzo del Viceré a Delhi. L'ultimo viceré, impegnato nella mediazione tra induisti, musulmani e sikh, fallisce nell'appianare il conflitto che sfocia nella cosiddetta "Partition" fra India e Pakistan, coinvolgendo anche l'intero personale del Palazzo. Le storie della famiglia Mountbatten e quelle di alcuni membri dello staff si intrecciano sullo sfondo di una dolorosa separazione. I giovani Aalia e Jeet, entrambi a servizio nella dimora, diventano testimonianza degli effetti dell'ostilità tra comunità religiose: l'una musulmana, l'altro induista, allo scoppio dello scontro saranno chiamati a prendere una decisione epocale.