Sabato 15 Agosto12:34:13
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Raccolta differenziata, Morciano al top, raggiunge quasi l’80%: verso il porta a porta

Complessivamente i kg di rifiuti differenziati raccolti nel corso dell'anno sono stati oltre 2.700

Attualità Morciano | 16:51 - 20 Luglio 2020 Raccolta differenziata Raccolta differenziata.

Morciano di Romagna al top in Valconca per la raccolta differenziata. Cresce la percentuale di rifiuto differenziato, che nel 2019 ha raggiunto la quota del 75,9%, superando così l'obiettivo minimo del 73% individuato dal Piano regionale per la gestione dei rifiuti (Prgr).

Complessivamente i kg di rifiuti differenziati raccolti nel corso dell'anno sono stati oltre 2.700. Percentuale che fa di Morciano il Comune più virtuoso della Valconca e il quinto in tutta la provincia di Rimini, superato solo da Comuni che hanno già adottato il porta a porta integrale e la tariffa corrispettiva puntuale.  

"Un risultato senz'altro positivo - commenta l'amministrazione comunale - merito dei comportamenti virtuosi messi in atto dalla nostra cittadinanza nel corso di questi anni e di una maggiore sensibilità nei confronti dell'ambiente e del decoro del nostro paese: per questo ci sentiamo di dire grazie alla comunità morcianese. Naturalmente non possiamo e non dobbiamo considerarci soddisfatti: al contrario questi dati incoraggiante devono fungere da stimolo per crescere ulteriormente sul fronte della raccolta differenziata. L'obiettivo è quello di procedere, in maniere graduale e con i dovuti riguardi nei confronti dell'utenza, verso l'introduzione del porta a porta integrale: traguardo che puntiamo a raggiungere nell'ultimo trimestre del 2020".

Dal 2018 a Morciano è in vigore il sistema di raccolta rifiuti denominato 'porta a porta misto' che, insieme all'introduzione dal 2019 della tariffazione puntuale, ha apportato benefici considerevoli sul fronte della differenziazione. Dal gennaio di quest'anno è inoltre in vigore il nuovo regolamento sul decoro che prevede sanzioni  da un minimo di 25 a un massimo di 900 euro. Nelle ultime settimane il Comune, in accordo con gli organismi incaricati (Polizia municipale, Polizia provinciale, operatori di Arpa, Servizio igiene ambientale dell'Ausl e alle Guardie ecologiche volontarie) ha intensificato i controlli contro l'abbandono dei rifiuti fuori dagli appositi contenitori, elevando diverse multe.

"Purtroppo - continua l'amministrazione comunale - a fronte di una tendenza prevalentemente virtuosa della popolazione morcianese, si registrano ancora alcuni episodi di inciviltà e mancato rispetto dei regolamenti, specialmente per quanto riguarda l'abbandono della spazzatura dove non consentito. Crediamo che il porta a porta integrale, il cui scopo principale è l'abbattimento del costo dello smaltimento indifferenziato, possa contribuire a contrastare e disincentivare tale fenomeno, in un quadro atto a preservare e migliorare la qualità ambientale e il decoro dell'intero territorio comunale".