Mercoledì 05 Agosto16:01:00
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rinasce Asmara, l'ex frantoio di San Giovanni prende vita con le attività del Regno di Fuori

L'inaugurazione qualche settimana fa, in programma tante attività educative e formative

Attualità San Giovanni in Marignano | 12:11 - 20 Luglio 2020 L'inaugurazione di Asmara L'inaugurazione di Asmara.

È stata assegnata per tre anni la gestione dell'ex frantoio lungo il percorso del torrente Conca chiamato "Asmara" all'associazione Regno di Fuori che si occupa di organizzare attività di animazione ed intrattenimento per grandi e piccini. Lo scopo del progetto è  promuovere attività formative/informative e ricreative (con funzione di educazione ambientale e culturale in genere), dell’ambito territoriale del percorso naturalistico sul fiume Conca in Comune di San Giovanni in Marignano e nei Comuni limitrofi garantendo l’accesso all’area e la fruizione degli spazi con la proposta di iniziative ambientali, aggregative, culturali ed il funzionamento di un “info-point”.

L’area comprende un’area attrezzata con un chiosco informativo, alcuni giochi, panche e tavolini ed un’area bike park. L’associazione avrà il compito di mantenere puliti ed ordinati gli spazi ed assicurarne l’accesso, anche attraverso l’organizzazione di eventi ed iniziative come letture animate, percorsi naturalistici con personaggi, ma anche tendate con le famiglie.

Sarà assicurata la presenza fissa nel chiosco il martedì e venerdì pomeriggio e la domenica mattina per fornire informazioni ed attivare proposte. Presso la casina saranno presenti tutte le informazioni per contattare i referenti e partecipare alle attività organizzate che saranno proposte. Sarà possibile festeggiare i compleanni ed avere anche a disposizione un servizio di controllo ed animazione.

A breve partiranno collaborazioni con Velo Club, Arcieri della Spiga, Abbaio Camp, Arti di Fiò: Asmara diventerà anche un punto di riferimento per il Cras per il recupero degli animali selvatici.

Dall'amministrazione solo parole entusiastiche: «Le tante collaborazioni ed idee che ci ha proposto il Regno di Fuori ci riempiono di entusiasmo e speriamo che anche la comunità possa usufruire e conoscere ancora meglio questi spazi. Noi perseguiamo nel nostro compito di mettere a disposizione della comunità luoghi accessibili, sicuri ed offrire opportunità ed iniziative culturali, artistiche, ambientali ed educative. Siamo felici che Regno di Fuori sia aperta a collaborazioni e proposte ed auspichiamo che tantissime realtà possano abitare questo spazio».