Marted́ 11 Agosto21:48:59
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Bonaccini in visita a San Marino: ipotesi nuovi protocolli per agevolare lavoro, turismo e sanità

Per il presidente della Regione una sorpresa: l'onorificenza di Cavaliere grand'ufficiale

Attualità Repubblica San Marino | 16:19 - 18 Luglio 2020 La consegna del titolo di Cavaliere al presidente della regione Emilia-Romagna Bonaccini (a sx) La consegna del titolo di Cavaliere al presidente della regione Emilia-Romagna Bonaccini (a sx).

Visita con onorificenza per il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, che sabato mattina si è recato a San Marino per incontrare il segretario di Stato per gli Affari esteri Luca Beccari e i funzionari di dipartimento, con i quali discutere di cooperazione territoriale e di modalità operative sinergiche, anche in chiave post Covid.

Il presidente della Regione era accompagnato da una delegazione composta dagli assessori all’ambiente e difesa del suolo e della costa Irene Priolo, al bilancio Paolo Calvano, allo sviluppo economico Vincenzo Colla e dell’ambasciatore d’Italia Guido Cerboni.

Per rendere ancora migliore il già buon rapporto di vicinato, i due rappresentanti hanno ipotizzato di modificare accordi e protocolli che legano la Repubblica di San Marino e la Regione Emilia-Romagna su lavoro, in particolare quello transfrontaliero, industria, formazione e turismo, con particolare rilievo alla reciproca valorizzazione del territorio. Per non parlare dell'ulteriore estensione della cooperazione in campo sanitario e socio-sanitario, già intensificata nel periodo dell’emergenza Covid.

Al presidente Bonaccini anche l’onorificenza del grado di Cavaliere grand’ufficiale dell’ordine equestre di Sant’Agata: «Il rapporto con San Marino è solido e uscirà rafforzato dai difficili mesi che abbiamo alle spalle. È stato utile per affrontare temi che riguardano lo sviluppo dei nostri territori. La volontà comune è quella di aggiornare i protocolli di collaborazione già nei prossimi mesi».