Lunedì 10 Agosto18:11:04
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, Iva evasa e ritenute non versate a 280 dipendenti: sequestrati beni per 860 mila euro

L’agenzia delle entrate aveva riscontrato gravi irregolarità nell’anno 2014

Cronaca Rimini | 11:57 - 18 Luglio 2020 Seuqestri per 860mila euro Seuqestri per 860mila euro.

Beni sequestrati per oltre 860 mila euro nei confronti dei responsabili legali pro-tempore di due società cooperative ora cessate e con sede nella Provincia di Rimini, operanti nel settore del trasporto merci. Presso le due cooperative, prima di cessare l’attività, lavoravano oltre 280 dipendenti. A dare esecuzione del decreto emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del tribunale di Rimini, dott.ssa Benedetta Vitolo, su richiesta della locale Procura della Repubblica, la Guardia di Finanza di Rimini.

La misura cautelare reale è stata disposta a seguito della denuncia dell’Agenzia delle Entrate - Direzione Provinciale di Rimini: il controllo aveva dimostrato gravi irregolarità nell’anno 2014, IVA evasa e ritenute non versate per il valore di 860 mila euro.

Gli esiti dell’attività costituiscono un’ulteriore testimonianza del costante presidio economico-finanziario esercitato dalla Procura della Repubblica di Rimini in stretta sinergia con il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Rimini e l’Agenzia delle Entrate, per la repressione del grave fenomeno dell’evasione fiscale.