Martedì 11 Agosto21:03:55
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Trova marijuana in garage, padre fa arrestare il figlio. Era cannabis innocua

Un 19enne riminese è stato assolto perché il fatto non sussiste

Cronaca Rimini | 07:22 - 17 Luglio 2020 Agenti di Polizia all'ingresso del Tribunale di Rimini Agenti di Polizia all'ingresso del Tribunale di Rimini.

Aveva nascosto in garage una scatola con all'interno circa 800 grammi di marijuana. Lo strano involucro era stato notato dal padre del 19enne riminese che aveva chiamato la Polizia. I fatti risalgono al novembre scorso. Il giovane, difeso dall'Avv. Davide Grassi, aveva ammesso la proprietà delle confezioni ed era stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Al processo per direttissima il giovane aveva dichiarato che la sostanza sequestrata dalla Polizia non  era "buona". Non conteneva, a suo dire, nessun principio attivo che potesse farla ritenere stupefacente. L'intenzione del giovane era di condividerla con gli amici e non di venderla. Durante l'interrogatorio con il Giudice Monocratico il 19enne ha quindi dichiarato che non si trattava di sostanza stupefacente, chiedendo il rito abbreviato condizionato alla perizia della sostanza. Il Giudice ha incaricato il Perito che ha confermato l'assenza del principio attivo. Lunedì 13 luglio il 19enne è stato assolto perché il fatto non sussiste.