Luned́ 10 Agosto20:49:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

San Giovanni in Marignano, "progetti di utilità collettiva" rivolti alla scuola

Saranno proposti a chi percepisce il reddito di cittadinanza e riguarderanno "scuola accogliente" e "a scuola in sicurezza"

Attualità San Giovanni in Marignano | 11:48 - 16 Luglio 2020 San Giovanni in Marignano, "progetti di utilità collettiva" rivolti alla scuola

Venerdì 9 Luglio la Giunta di San Giovanni in Marignano ha approvato la delibera che definisce i Progetti Utili alla Collettività (PUC) che saranno proposti ai percettori del reddito di cittadinanza.

Con il Decreto-Legge del 28 gennaio 2019 n.4, convertito con modificazioni dalla legge 28 marzo 2019 n. 26,  “Disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni”, è stato istituito il Reddito di Cittadinanza, misura di contrasto alla povertà, alla disuguaglianza e all’esclusione sociale, che si caratterizza in due aspetti: erogazione di un contributo, assegnato mensilmente attraverso carta di pagamento elettronica, e Patto per il Lavoro predisposto dai Centri per l’Impiego, oppure Patto per l’inclusione sociale, predisposto dai Servizi Sociali del Comune che operano in rete con i servizi per l’impiego, i servizi sanitari e le scuole, nonché con soggetti privati attivi nell’ambito degli interventi di contrasto alla povertà.

Il patto per l’inclusione sociale, che costituisce condizione necessaria per il mantenimento del beneficio economico, prevede l’adesione dei beneficiari di Reddito di Cittadinanza a progetti personalizzati a cura dei Comuni, utili alla collettività, in ambito culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e di tutela dei beni comuni, da svolgere presso il medesimo Comune di residenza, mettendo a disposizione otto ore settimanali.

Sono tenuti a questi obblighi tutti i componenti del nucleo familiare che siano maggiorenni, non già occupati e non frequentanti un regolare corso di studi o di formazione. Sono esclusi dai medesimi obblighi i beneficiari della Pensione di cittadinanza, ovvero i beneficiari del RdC titolari di pensione diretta o comunque di età pari o superiore a 65 anni, nonchè persone con disabilità.

I PUC sono da intendersi come attività di restituzione sociale per coloro che ricevono sostegno economico statale e rappresentano un’occasione di inclusione e di crescita per i beneficiari e per la collettività. I Comuni sono tenuti a comunicare le informazioni sui progetti in una apposita sezione della piattaforma dedicata al programma del Reddito di Cittadinanza del Ministero del lavoro e delle politiche sociali. Agli oneri per l’attivazione e la realizzazione dei PUC, inclusi quelli derivanti dalle assicurazioni presso INAIL si provvederà come da accordo distrettuale, utilizzando le risorse del fondo povertà. Resterà invece di competenza dell’Ufficio di piano e del Coordinamento Distrettuale la gestione della piattaforma informatica GEPI.

“La volontà dell’Amministrazione Comunale di San Giovanni in Marignano è quella di avvalersi dei progetti utili alla collettività, indirizzandoli in un primo momento in ambito scolastico, viste le importanti e complesse esigenze che ci attendono per la ripresa di settembre. Le due proposte PUC che abbiamo approvato si pongono quale supporto al mantenimento del decoro delle aree esterne, alla sorveglianza del rispetto delle norme per l’entrata e l’uscita da scuola, per consentire l’eventuale pre e post scuola, agevolare il servizio mensa ed altre esigenze che potrebbero sorgere. Abbiamo informato preventivamente la Dirigenza Scolastica dell’Istituto Comprensivo Statale di questa scelta all'interno delle conferenze di servizi che stiamo organizzando periodicamente proprio per predisporre al meglio la ripresa del prossimo anno scolastico.”

Nello specifico le 2 proposte di PUC sono le seguenti:

 “Scuola accogliente”: prevede l’impegno di 6 persone, una per ogni plesso scolastico marignanese (n° 4 plessi Scuola dell’Infanzia, n°1 plesso Scuola Primaria, n°1 plesso Scuola Secondaria di Primo Grado). Dopo una settimana di formazione la persona incaricata svolgerà diverse attività, dipendenti dalla stagione in essere e dalle esigenze primarie, e nell’ottica di mantenere il maggior decoro possibile degli edifici scolastici. Tenuto conto del maggiore utilizzo degli spazi esterni, sarà necessario nel primo periodo prestare particolare attenzione e cura ai suddetti spazi

A scuola in sicurezza”: prevede l’impegno nell’agevolare l’ingresso, l’uscita e gli spostamenti degli alunni all’interno delle sedi di tutte le scuole marignanesi di ogni ordine e grado, compreso il momento della mensa che, presumibilmente, il prossimo anno accademico richiederà il coinvolgimento di un maggior numero di adulti ed una gestione attenzionata.

 

I progetti saranno successivamente inseriti nel catalogo della piattaforma GEPI, al fine di consentire ai beneficiari del RdC l’individuazione dell’ambito nel quale prestare la propria opera a favore della collettività, a seguito di valutazione congiunta degli interessati e del professionista valutatore incaricato nel servizio sociale dell’Ente.

Il catalogo dei progetti potrà successivamente essere integrato con ulteriori proposte ritenute di pubblica utilità e a favore della cittadinanza del Comune di San Giovanni in Marignano, approvabili sempre in Giunta.