Venerd́ 07 Agosto14:09:01
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Campagna 8x1000 della Cei, ci sono anche il giro nonni e l'emporio solidale di Rimini

I video stanno facendo il giro dei canali nazionali ma si possono vedere anche online

Attualità Rimini | 18:43 - 15 Luglio 2020 Un fermo immagine della campagna della Cei 8x1000 a favore del Giro nonni riminese Un fermo immagine della campagna della Cei 8x1000 a favore del Giro nonni riminese.

Il giro nonni e l’emporio solidale di Rimini sono due delle opere al centro della nuova campagna informativa 8x1000 "C’è un Paese" della Cei. Dodici i progetti al centro della nuova campagna scelti tra le migliaia sostenuti in questi anni, in Italia e all’estero, attraverso le tre direttrici fondamentali di spesa: carità in Italia e nel Terzo mondo, sostentamento dei sacerdoti diocesani, culto e pastorale.

La campagna fa tappa a Rimini per raccontare due opere della Caritas diocesana: il servizio di assistenza a domicilio per gli anziani e un "supermercato" dove le persone in temporanea difficoltà economica possono fare la spesa gratuitamente.

Più di 50 anziani raggiunti a domicilio da oltre 20 giovani volontari per un pasto caldo e qualche ora in compagniaGli anziani, sparsi sul territorio di Rimini, ricevono quotidianamente non solo un pranzo completo, ma anche il sorriso e la compagnia di un volontario che purtroppo, spesso, è l’unico viso che incontrano. Ogni giorno tre vetture partono per portare il pasto ai nonni. Sostenuto con 44 mila euro annui dall’8xmille il servizio è interamente gestito da volontari, coordinati da un operatore e da una suora Figlia della Carità.

Grazie a due mezzi in più, messi a disposizione gratuitamente dal Comune di Rimini alla Caritas, durante l’emergenza sono aumentate le consegne di pasti a domicilio con 110 anziani serviti a fronte di un raddoppio dei turni quotidiani, passati dai 3 precedenti agli attuali 6.

L’opera parallela è l'emporio solidale a cui le famiglie in difficoltà possono accedere, per un periodo, su segnalazione dei centri di ascolto ricevendo la tessera a punti gratuiti della validità di 4 mesi, eventualmente rinnovabili. Il "supermercato" gratuito oggi serve 475 famiglie, distribuite in una dozzina di Comuni, per un totale di 1883 persone, di cui 583 under 16, con circa 3.500 carrelli riempiti ed oltre 64.000 prodotti distribuiti grazie ad una squadra di 40 volontari e altrettanti giovani che aiutano nella raccolta alimentare. Una macchina organizzativa che offre non solo supporto economico ma anche un aiuto psicologico.

Sostenuto con 160mila euro dall’8xmille nel triennio 2016-2019, è un punto di incontro tra persone, che si trovano nelle stesse condizioni, e rappresenta una possibilità di aprire il proprio cuore ad operatori e volontari che le accompagnano nella spesa. Sono presenti anche uno spazio dedicato all’orientamento e una zona dove far giocare i bambini.