Sabato 08 Agosto10:39:04
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Viaggio in treno gratis a Riccione se rimani due settimane

L'andata è in regalo per chi sta sette giorni, e niente tassa di soggiorno

Turismo Riccione | 17:42 - 15 Luglio 2020 Stazione di Riccione Stazione di Riccione.

Venire in vacanza a Riccione, in provincia di Rimini, conviene. Si arricchisce infatti l'offerta di "Riccione in treno" per chi sceglie la Perla Verde per le proprie vacanze e le Frecce o gli Intercity di Trenitalia per raggiungerla. Grazie alla rinnovata collaborazione tra la societa' di trasporto del Gruppo Fs e il Comune, insieme a Federalberghi, sono molte le soluzioni di viaggio che consentono di lasciare a casa la propria auto. Piu' nel dettaglio, a chi pernottera' almeno sette notti in uno degli hotel aderenti al circuito sara' rimborsato il viaggio di andata, con due settimane non dovra' pagare nemmeno il biglietto del ritorno. Inoltre, per tutti gli ospiti della promozione niente tassa di soggiorno. L'orario estivo 2020 conta 18 Frecce, 16 giornaliere e due periodiche, e 14 Intercity, 12 giornalieri e due periodici, con fermata a Riccione e biglietti acquistabili su tutti i canali di vendita di Trenitalia. La collaborazione "oramai rodata" tra il Comune, Trenitalia e Federalberghi Riccione, "in un'estate in cui il turismo e' soprattutto nazionale, e' sempre piu' importante", sottolinea la sindaco Renata Tosi. Garantisce "un'occasione importante e una valore aggiunto". La Perla Verde, aggiunge l''assessore al Turismo, Stefano Caldari, e' "una meta tra le piu' ambite" e "l'iniziativa di Comune, Federalberghi e Trenitalia conferma questa tendenza che da' vantaggi ai nostri visitatori, ma anche ai nostri operatori e al nostro partner Trenitalia". Soddisfatto anche il presidente di Federalberghi Riccione Bruno Bianchini: anche nel 2020 e' stata riproposta l'operazione "nonostante le note difficolta' della primavera appena trascorsa proprio per proseguire una tradizione di offerta-proposta che parte dal 2005 e che tanto ha dato a Riccione sotto molti punti di vista". E l'interesse non manca nelle province "storiche", da Milano e da Torino, e dalla direttrice Bolzano-Trento-Verona.