Domenica 09 Agosto11:04:08
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Alloggi popolari in Valmarecchia gestiti ancora dalle Marche, la denuncia della consigliera Rossi

Senza competenze non sarà possibile investire le risorse messe in campo dalla Regione

Attualità Novafeltria | 15:50 - 15 Luglio 2020 Foto di repertorio Foto di repertorio.

Nonostante siano passati 11 anni dal passaggio dei sette comuni dell’alta Valmarecchia dalle Marche all’Emilia-Romagna, il patrimonio immobiliare di edilizia residenziale pubblica è rimasto nella disponibilità della Regione d’origine. Lo denuncia la consigliera regionale e vicepresidente della III commissione territorio, ambiente e mobilità Nadia Rossi a margine degli interventi nel dibattito sul programma triennale di recupero e assegnazione di alloggi di residenza popolare in tutta la regione, con a disposizione 10 milioni di euro da investire entro il prossimo anno. «Nonostante quanto previsto dalla norma di transizione la questione resta irrisolta. Un contenzioso che penalizza chi risiede in quegli immobili e che la Regione Emilia-Romagna auspico possa riuscire a risolvere».