Venerdė 14 Agosto10:12:40
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Trading online: guida alla vendita allo scoperto

Ecco come ottenere informazioni più dettagliate al riguardo

Attualità Nazionale | 08:05 - 10 Luglio 2020 Trading online Trading online.

Il trading online ha il merito di aver reso il mondo delle finanze accessibile anche a piccoli traders retail.
In effetti, i Cfd implicano una più diretta esposizione ai mercati finanziari, di cui poter approfittare anche se si parte da piccoli capitali.
Fare trading flessibile significa poter procedere con lo short selling, cioè vendere allo scoperto per trarre il meglio dai mercati anche se le condizioni appaiono sfavorevoli.
Per ottenere informazioni più dettagliate al riguardo, è consigliabile visitare corsotradingonline.net che spiega la vendita allo scoperto in maniera semplice, così da agevolare anche i principianti.

Vendita allo scoperto: di cosa si tratta?

La vendita allo scoperto non è altro che la vendita di un asset finanziario che non si possiede direttamente. Il tutto è legato a previsioni di mercato: nel momento in cui si vende un bene, si attende il momento che il valore ribassi per acquistarlo ad un prezzo inferiore e ottenere dei profitti.
In questo caso, i rendimenti saranno ottenuti dalla variazione di prezzo dal momento di vendita a quello di riacquisto dello stesso asset.
In breve, lo short selling consiste nella speculazione su trend di mercato ribassisti per ottenerne dei vantaggi personali.
Tutto ciò è principalmente legato al mercato azionario, così che un trader possa tentare di raggiungere dei risultati positivi avendo una duplice chance di rendimenti.

Come vendere allo scoperto?

Per procedere con la vendita allo scoperto è necessario fare trading online con una valida piattaforma CFD.
I Contracts For Difference sono strumenti finanziari derivati che s’impongono come dei veri e propri contratti, i quali replicano l’andamento dell’asset su cui negoziare. In questo modo, i traders potranno speculare su un titolo senza possederlo, così da generare profitti dalle oscillazioni di prezzo registrate dallo stesso asset.
Inoltre, i CFD consentono rendimenti bilaterali: si può investire al rialzo, ma anche al ribasso.
Tutto ciò, naturalmente, è legato principalmente a delle corrette previsioni di mercato, ma soprattutto, alla scelta di una piattaforma CFD autorizzata e professionale.

Vendita allo scoperto: come scegliere una piattaforma

L’opportunità di vendere allo scoperto è fornita esclusivamente da servizi di trading online seri e regolamentati.
Purtroppo, le truffe nel trading online non sono rare. Tuttavia, sono facilmente evitabili se si conoscono i requisiti fondamentali che contraddistinguono un broker di mercato a cui affidarsi senza problemi.
Dunque, per scegliere una delle migliori piattaforme di trading CFD bisogna considerare diversi fattori, riassumibili così:

Regolamentazioni: un broker professionale è regolamentato e certificato da autorità internazionali che si occupano della tutela dei traders e di rendere i mercati trasparenti;

Assenza di commissioni: le migliori piattaforme CFD non applicano commissioni sulle singole operazioni da effettuare, tantomeno costi di gestione per l’account;

Intuitività: una delle caratteristiche da valutare è legata alla semplicità della piattaforma; i migliori broker realizzano interfacce friendly user così da semplificare il tutto anche ad utenti inesperti.Inoltre, è chiaro che poi un trader dovrà valutare ulteriori fattori in base alle proprie esigenze, sia operative che economiche.
Ad esempio, per traders in erba sarebbe meglio iniziare con broker che propongono una sezione didattica con cui studiare la teoria necessaria per un trading online consapevole. In più, non bisogna sottovalutare il vantaggio del conto demo: una simulazione gratuita con cui far pratica a rischi zero.

Vendita allo scoperto con eToro

Per semplificare la scelta della piattaforma, ecco una menzione a quello che, attualmente, è considerato un leader del trading. Con numerosi utenti in tutto il mondo, eToro offre condizioni di trading ideali sia per esperti che per principianti.
Prima di tutto, è fondamentale sapere che si tratta di una piattaforma autorizzata CySEC (numero di licenza: 109/10).
Inoltre, è intuitiva e priva di commissioni, nonché tra le più innovative del settore. In effetti, eToro deve il suo successo internazionale all’introduzione di due funzioni essenziali per i traders inesperti: il Social Trading e il Copy Trading.
I principianti potranno selezionare dei popular investor e, automaticamente, la piattaforma replicherà le operazioni da loro effettuate.
In questo modo, si potrà iniziare a capire come funziona la vendita allo scoperto ed imparare a fare trading online come dei veri professionisti.