Mercoledý 05 Agosto18:16:08
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La rinascita di Rimini sulle più importanti riviste di design e tendenze

Living e Icon Design dedicano due reportage alle novità di Rimini

Attualità Rimini | 12:15 - 09 Luglio 2020 Rimini in copertina su Living Rimini in copertina su Living.

Dopo il reportage sul numero estivo di Icon Design, la rivista mensile della Mondadori di design e architettura, è ora in edicola un ampio servizio dedicato a Rimini su Living, il magazine che anticipa le tendenze e le novità di design e lifestyle del Corriere della sera.
Nel numero di luglio uscito ieri, il titolo di copertina e nove pagine interne sono dedicate a ‘Rimini l’altra’, storie di cultura felice fra Museo Fellini, un nuovo polo dell’arte e la rivoluzione waterfront.


Un ampio reportage, a firma di Michele Weiss con foto di Francesco Dolfo, per raccontare la Rimini oltre l’ombrellone, la storia di una rinascita che passa innanzitutto dalla valorizzazione del legame speciale con il suo cittadino più illustre, di cui quest’anno si celebra il centenario dalla nascita, Federico Fellini. Un anniversario che si rivela occasione perfetta per scoprire i progetti a lui dedicati, a partire dal Museo Fellini, così come i luoghi vissuti e immaginati dal Maestro. Il racconto della città continua attraverso il Belvedere e la rivoluzione del waterfront, il progetto di rigenerazione urbana firmato dallo studio Miralles Tagliabue che prevede 15 chilometri di parco verde senza più auto, riqualificazione ambientale e paesaggistica, attualmente in via di completamento. Una nuova infrastruttura che libererà il waterfront dalla presenza della viabilità carrabile e consentirà alla spiaggia di ‘toccare’ il lungomare e diventerà la ‘palestra a cielo aperto più grande d’Europa’.


Paradigma di questa nuova Rimini, ‘città d’arte, cultura e turismo smart’, sono diventati i Palazzi d’arte di Rimini, Part, il nuovo sito museale che si collocherà all’interno del complesso monumentale medievale, costituito dal duecentesco Palazzo dell’Arengo e dal trecentesco Palazzo del Podestà, per ospitare la collezione d’arte contemporanea della fondazione San Patrignano.
Dopo una sosta golosa fra la ristorazione che sta cambiando pelle, il viaggio continua sulla scena creativa riminese fra architetti d’autore come Ron Arad per il Duomo Hotel e la write art di Eron o la graphic design di Leonardo Sonnoli. In questo racconto non poteva mancare un paragrafo dedicato all’atollo più amato dai creativi, capace di sedurre riminesi e stranieri: Santarcangelo, scoperta attraverso i Motus e nuove aperture di ristoranti e bistrot.