Lunedì 03 Agosto20:27:56
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sabato pomeriggio le sardine di Rimini scendono in piazza contro il razzismo

Appello alla città per dipingere assieme scritta da 100 metri

Attualità Rimini | 15:31 - 08 Luglio 2020 Il manifesto dell'incontro di Rimini Il manifesto dell'incontro di Rimini.

Sabato, alle 17.30 le Sardine di Rimini scriveranno e coloreranno "Black lives matter" in dimensioni giganti in piazzale Fellini, di fianco alla fontana dei quattro cavalli. Per "ribadire che Rimini ha preso una posizione chiara nei confronti degli attacchi razzisti che purtroppo sono ancora troppo presenti, negli Usa ma anche in Italia e in Europa". E il rifiuto di "ogni tipo di discriminazione, di odio razziale, di abuso di potere".
"6.000 sardine Rimini", per colorare una scritta lunga 100 metri per cinque di chiedono "il contributo di tutti. Sara' un momento di festa- spiegano- si e' aspettato troppo a lungo, dimostrate che il coraggio non ha stagioni. L'umanita' vincera', sempre". La manifestazione, come altre in Italia, si rifa' a quanto successo lo scorso 7 giugno a Washington, quando sulla 16esima strada e' apparsa un'enorme scritta gialla: "Black lives matter", per ricordare George Floyd, l'uomo di 46 anni morto sotto le mani della Polizia di Minneapolis e per protestare contro il razzismo. Il Parlamento, ricordano le sardine riminesi, e' stato chiamato a "esprimere un giudizio politico su i decreti Sicurezza che tanto hanno violato e stanno continuando a violare diritti fondamentali". Cosi' come a "convertire il decreto che ha introdotto, in un'ottica pero' limitante, la possibilita' di regolarizzazione per motivi di lavoro dei cittadini stranieri che vivono nel nostro territorio". Da qui la volonta' di unirsi "al grido di molti e testimoniare che le vite di tutti contano, anche quelle di chi ha un colore della pelle diverso dal nostro".
Certo, proseguono le sardine, "una scritta non cambiera' il mondo ma almeno fa capire che in mezzo a tanta indifferenza c'e' ancora una politica e una popolazione pronte a metterci la faccia". È "l'occasione per ripensare a un nuovo percorso di cittadinanza europea e un monito a chi non ha capito che un ennesimo rinvio della discussione sui decreti sicurezza sarebbe uno schiaffo morale". Gia' dversi asscoiazioni hanno fatto il sostegno alla manifestazione tra cui Cgil e Federconsumatori Rimini.