Venerd́ 14 Agosto18:09:50
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini è una città che legge: al capoluogo il riconoscimento del Centro per il libro e la lettura

Tante le iniziative per promuover ela lettura, con l'apporto di associazioni e scuole

Attualità Rimini | 13:32 - 07 Luglio 2020 La biblioteca Gambalunga (foto di repertorio) La biblioteca Gambalunga (foto di repertorio).

Rimini è una “città che legge”, un riconoscimento non soltanto emotivo ma anche concreto visto che la qualifica esiste ed è stata recapitata al comune dal Centro per il libro e la lettura, d’intesa con l’Anci, nato per premiare le amministrazioni che si impegnano a svolgere con continuità azioni di promozione della lettura sul proprio territorio.

Attraverso la qualifica si riconosce e sostiene la crescita socio-culturale delle comunità urbane attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva. Attraverso questa qualifica sarà inoltre possibile partecipare ad appositi bandi per la promozione della lettura con le scuole del territorio.

Il riconoscimento premia anche l'attivismo della biblioteca Gambalunga di Rimini, del centro Zaffiria, della rete bibliotecaria della Romagna e di San Marino, dell'Ibc della regione e delle librerie locali con cui vengo realizzati progetti ed eventi di grande rilevanza, come Mare di Libri. «Stiamo facendo un grande lavoro di sensibilizzazione alla lettura come i corsi per lettori volontari, i gruppi di lettura e la rassegna "Biblioterapia"», spiega la responsabile della Gambalunga Oriana Maroni, «grazie a questo riconoscimento potremo partecipare a bandi specifici, per i quali ci stiamo organizzando attraverso forme di progettazione condivisa e partecipata con scuole, enti e organizzazioni del territorio».