Marted́ 04 Agosto07:57:51
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Come scegliere la borraccia termica per le tue vacanze

Ecco i nostri consigli d’acquisto

Attualità Nazionale | 08:14 - 08 Luglio 2020 Borracce termiche Borracce termiche.

La borraccia termica è diventata un accessorio fondamentale per tutti gli spostamenti, soprattutto per chi parte per le vacanze. Finalmente abbiamo imparato a sostituirla alla bottiglietta in plastica e abbiamo capito l’importanza di rimanere ben idratati senza inquinare l’ambiente. Ma come si sceglie una buona borraccia termica e quanto dovrebbe costare? Quali sono i fattori da valutare per la scelta della borraccia termica per le tue vacanze? Ecco i nostri consigli d’acquisto.

Scegli sempre l’acciaio

Tra i materiali che dovrai prendere in considerazione per l’acquisto della borraccia termica ti suggeriamo di evitare le plastiche dure perché, come potrai immaginare, sono più sensibili al calore e hanno una durata minore. In viaggio potrebbero rompersi e comunque non assicurano la stessa protezione termica rispetto a quelle realizzate in acciaio inossidabile. Questo materiale risente molto meno degli sbalzi di temperatura ed è praticamente impossibile romperlo. L’acciaio assicura che l’acqua all’interno della borraccia resti fresca e gradevole da bere anche durante le giornate più afose.

L’importanza del tappo a chiusura stagna

Ovviamente una struttura solida deve essere caratterizzata da un tappo ermetico a chiusura stagna in modo da assicurarti il totale isolamento termico della borraccia. Il tappo dovrebbe essere anch’esso in acciaio perché è la parte più sensibile di tutta la borraccia.

Capienza e autonomia

Le migliori borracce termiche indicano tra le specifiche tecniche qual è l’autonomia di isolamento, ovvero la durata entro la quale l’acqua rimane fresca e gradevole da bere. Diciamo che una borraccia termica di buona qualità deve poter resistere dalle otto alle dodici ore a qualsiasi condizione climatica esterna e, quindi, sia in inverno che in estate. Ovviamente anche la capienza conta ma questa dipende per lo più dai tuoi gusti e dalle tue necessità. Considera che il formato influenza la comodità del viaggio perché devi anche disporre di tasche o di spazio per portare con te la borraccia.

Clip, tracolle e colorazioni e accessori

Infine ci sarà da considerare la parte esteriore della borraccia, ovvero la presenza di accessori e di comodità extra che la rendono multi-funzionale. I modelli più interessanti, a tale proposito, sono quelli che prevedono la presenza di cordini e moschettoni per l’aggancio. Alcune offrono gli scovolini per l’igiene mentre altre includono anche le targhette per inserire il nome. Quanto alla scelta del colore, infine, questa è importante soprattutto se viaggi in gruppo. Scegli un colore originale e ben riconoscibile tra tanti e sarai sicuro che non perderai mai la tua borraccia.

Il prezzo: quanto si spende per una buona borraccia?

Con tutte le proposte che trovi oggi sul mercato è ormai facilissimo trovare la fascia di prezzo più vicina al nostro budget di spesa. Quindi diciamo che una buona borraccia può avere un costo di poche decine di euro e arrivare a costare anche oltre cento euro. Non c’è una vera e propria differenza di prezzo rispetto alla qualità ma è vero anche che per assicurarsi una borraccia davvero ben fatta dovrai spendere tra trenta e sessanta euro. Al di sotto della cifra minima, in ogni caso, trovi modelli più umili ma sicuramente di valore.