Marted́ 11 Agosto03:20:43
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Disperso in mare a Riccione, sospese le ricerche del ragazzo sul fenicottero rosa: falso allarme

La chiamata questa mattina dal bagno 86 di Riccione: il giovane lo ha gettato in acqua

Cronaca Riccione | 15:39 - 06 Luglio 2020 La Guardia Costiera di Rimini La Guardia Costiera di Rimini.

Sono state sospese le ricerche del presunto disperso in mare che lunedì mattina ha tenuto impegnate una pilotina della Capitaneria di porto di Rimini, un gommone e un acquascooter dei vigili del fuoco e un elicottero del Roan del reparto operativo aereonavale della guardia di finanza, il tutto nello specchio acqueo all'altezza del bagno 86 di Riccione.

L'allarme era stato dato da una signora alle 5.40 di lunedì mattina: la donna sosteneva di aver visto giovane bagnante che sembrava allontanarsi dalla riva a bordo di un gonfiabile a forma di fenicottero rosa mentre due ragazzi si stavano allontanando in direzione sud sulla battigia. L'iniziale ipotesi del falso allarme è stata poi confermata dalla stessa Capitaneria di Rimini, intervenuta con una motovedetta e un'unità operativa h24 destinata al servizio Sar.

Da una verifica incrociata tra le testimonianze dei bagnanti, le immagini registrate dalle videocamere di sorveglianza, le forze dell'ordine per accertare l'eventuale presenza di denunce di sparizione. Grazie a questi dati, è stato possibile accertare che un ragazzo in mare su un gonfiabile effettivamente c'è stato, ma che dopo un bagno a bordo del fenicottero lo ha lanciato in mare fino al momento del recupero da parte del personale occupato in mare.

A pesare sulla segnalazione il ricordo di quanto avvenuto appena due giorni prima, quando una giovanissima 17enne torinese è annegata all'alba nel mare di Riccione.