Mercoledė 05 Agosto18:42:23
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Canoni più equilibrati sulle concessioni demaniali marittime pertinenziali: respirano le aziende

Si tratta di ristoranti, circoli nautici, bar, stabilimenti balneari, soggetti a canoni più elevati

Attualità Rimini | 09:54 - 05 Luglio 2020 Annullato l'aumento dei canoni pertinenziali Annullato l'aumento dei canoni pertinenziali.

E’ arrivata l’approvazione da parte della commissione Bilancio della Camera dei Deputati di un emendamento al Decreto Rilancio che rende più equilibrati i canoni sulle concessioni demaniali marittime delle imprese cosiddette “pertinenziali”, ovvero che operano su beni in muratura incamerati dallo Stato. Da tempo si dibatte sul tema che  pesava anche in Emilia-Romagna su molte imprese turistico-balneari. Stiamo parlando di ristoranti, circoli nautici, bar, stabilimenti balneari che a differenza di altri, sono soggetti a canoni davvero elevati. Senza questo intervento, fortemente voluto in regione, il rischio sarebbe stata la chiusura di queste attività.Si tratta di una norma “salva-pertinenziali”, che, oltre a rivedere i criteri di calcolo dei canoni delle concessioni, riapre i termini per risolvere il contenzioso sull’applicazione dei valori Omi (l'Osservatorio immobiliare dell'Agenzia delle Entrate), già oggetto di una sanatoria nel 2013.

“E’ il risultato di un impegno politico e istituzionale condiviso, e questo via libera alla Camera è un ottimo risultato. Adesso molte attività economiche possono guardare al proprio futuro con maggiore serenità”. E’ il commento del presidente della Regione, Stefano Bonaccini e dell’assessore regionale al Turismo e Commercio Andrea Corsini.