Giovedý 06 Agosto02:25:58
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coronavirus, Bonaccini: "Per il calcetto ancora qualche giorno per decidere"

Sui focolai: "Teniamo sotto controllo. Per colpa di qualche imbecille non possiamo vanificar egli forzi"

ASCOLTA L'AUDIO
Attualità Novafeltria | 14:13 - 04 Luglio 2020 Il governatore Bonaccini a colloquio con il sindaco di Novafeltria Zanchini e il vescovo Turazzi Il governatore Bonaccini a colloquio con il sindaco di Novafeltria Zanchini e il vescovo Turazzi.

In Provincia di Rimini sono attualmente 27 i casi di contagio da nuovo coronavirus, la maggior parte asintomatici scoperti a seguito di test sierologico. La situazione è sottocontrollo sia nel riminese, sia nel resto della regione, dove però si sono registrati alcuni focolai. In Veneto il governatore regionale Zaia ha minacciato nuove restrizioni; Bonaccini ha osservato che in Emilia Romagna la curva epidemiologica è sotto controllo: «Certo bisogna stare attenti, giorno per giorno, a ciò che accade. Non bisogna credere che tutto sia finito: il Coronavirus sarà ucciso solo quando avremo trovato il vaccino e quando sarà disponibile per tutti». Bonaccini ha invitato i cittadini a continuare a mantenere un atteggiamento responsabile: «Siamo tornati a gran parte della nostra vita comune, ma teniamo il distanziamento, usiamo i dispositivi di protezione individuale laddove siano richiesti». E ha concluso: «Per colpa di qualche imbecille non possiamo vanificare gli sforzi e i sacrifici chiesti nei mesi scorsi ai cittadini». Per ciò che concerne il via libera al calcetto e agli sport di contatto, dalla regione Emilia Romagna non c'è ancora il semaforo verde: Bonaccini si è preso ancora qualche giorno di riflessione. A preoccupare è il sudore, che potrebbe veicolare più facilmente il contagio da Sars-CoV-2. 


ASCOLTA L'AUDIO