Giovedý 06 Agosto03:05:11
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Cercano di derubare in spiaggia giocatori di beach volley, che però li scoprono e li bloccano

La Polizia ha poi arrestato due tunisini di 24 e 25 anni

Cronaca Rimini | 15:45 - 03 Luglio 2020 Giocatore di beach volley (foto di repertorio) Giocatore di beach volley (foto di repertorio).

Ancora furti sulle spiagge di Marina Centro, nella serata di ieri (giovedì 2 luglio). In azione sono entrati due tunisini di 24 e 25 anni, che prima hanno derubato alcuni ragazzi, portando via una sacca contenente telefono cellulare, soldi e altri effetti personali, poi hanno cercato di portare via due zaini ad altri giovani impegnati a giocare a beach volley. Durante il secondo furto, sono stati però fermati e circondati da quest'ultimi, e a quel punto sono intervenuti anche il primo derubato e i suoi amici. I tunisini hanno iniziato a svuotare la sacca per riconsegnare ciò che era stato rubato, ma a un certo punto sono riusciti a svincolarsi dal gruppetto e a scappare, il 25enne con la sacca, il 24enne con il telefono, che ha cercato di nascondere sotto un bidone dell'immondizia, il tutto sotto gli occhi di una pattuglia della Squadra Volante, intervenuta su chiamata della sorella di uno dei derubati. I due tunisini sono stati arrestati. Saranno processati il prossimo 1 ottobre 2020: nel contempo è stato disposto nei loro confronti il divieto di dimora.