Venerdì 07 Maggio11:24:06
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

A Riccione sempre più vetrine sfitte, vuote e chiuse nelle vie dello shopping

Situazione inedita in Viale Ceccarini: "Vedere una città semivuota ad inizio luglio desta molta preoccupazione"

Attualità Riccione | 16:38 - 02 Luglio 2020 Vetrine sfitte, vuote e chiuse nei principali assi commerciali di Riccione Vetrine sfitte, vuote e chiuse nei principali assi commerciali di Riccione.

Il Pd di Riccione contesta l'ottimismo dispensato dall'amministrazione comunale sulla stagione turistica, pur riconoscendo "il buon afflusso di turisti nello scorso weekend", e rilancia l'allarme sui troppi negozi sfitti nel cuore della città.  Mercoledì sera, si legge nella nota, le zone turistiche della città non erano certe piene di persone (al di là dei divieti di assembramenti), ma soprattutto, a preoccupare, è "la moltitudine di vetrine sfitte, vuote e chiuse, soprattutto situate nei principali assi commerciali della città".E secondo il Pd non è stata una buona soluzione quella di affiggere i manifesti della campagna turistica promozionale "sotto il sole di Riccione". Serve piuttosto illuminazione, a detta degli esponenti del Pd riccionese, "al fine di dare un maggior decoro a quei siti ed anche aumentare il grado di sicurezza delle zone dove sono ubicati quegli immobili, almeno fino ad una certa ora della sera, non necessariamente tutta la nottata". All'assessore Raffaelli vengono chiesti chiarimenti sui "tavoli del lunedì" convocati con le categorie economiche e sul perché dell'assenza di decisioni "che possano aiutare la qualità urbana di Riccione a mantenersi ad un livello di decenza". Il Pd ripropone l'idea di "mettere a disposizione le vetrine sfitte ad artisti per estemporanee d’arte attraverso un bando del comune aperto a livello europeo, in cui il comune offre contributo per gli affitti agli artisti"

< Articolo precedente Articolo successivo >