Marted́ 11 Agosto02:08:01
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Due mesi ricchi di eventi e spettacoli nelle "Terre di Coriano"

Rassegna estiva "Duemiliaeventi" con forte sinergia tra pubblico e privato con l'aiuto dell'associazionismo locale

Eventi Coriano | 07:54 - 02 Luglio 2020 Il sindaco di Coriano e lo staff coinvolto negli eventi Il sindaco di Coriano e lo staff coinvolto negli eventi.

Concerti, spettacoli dal vivo e dj set. Questo e molto altro saranno i protagonisti di un’estate da sogno a Coriano: un cartellone mai così ricco di eventi di ogni genere. Tanta musica, cabaret, reading teatrali e spettacoli per tutta la famiglia si alterneranno per luglio e agosto in tutto il territorio corianese. Attraverso il marchio Terre di Coriano, l’amministrazione comunale ha deciso di dare una spinta propulsiva all’economia del territorio organizzando una rassegna estiva attraverso la sinergia tra pubblico e privato con l’aiuto dell’associazionismo locale e i professionisti dello spettacolo (Pro Loco Coriano, Compagnia Fratelli di Taglia, Max Monti e Claudio Coveri DJ, associazione Pop Maker).

Novità dell’estate sarà Duemilaeventi Terre di Coriano: una serie di spettacoli diffusi tra i poderi corianesi, il Castello Malatestiano e alcuni pub locali.

Altra novità sarà la rassegna Notti di Mezza Estate (il Teatro CorTe al Castello) organizzata dai Fratelli di Taglia, caratterizzata da quattro appuntamenti con personaggi noti del mondo dello spettacolo tra teatro (Marina Massironi), musica pop (Filippo Graziani), lirica con il mezzo soprano Daniela Bertozzi e l’esilarante cabaret dei Lucchettino. Il pubblico si godrà l’intera serata seduto sul morbido prato del castello rispettando le misure di distanziamento anti-Covid.

Torneranno i quattro appuntamenti di Arancionè la notte e le tre serate di Pane Burro & Burattini, i tanto attesi spettacoli per tutta la famiglia.

In tutto 30 appuntamenti nei due mesi più caldi dell’anno per accendere il fuoco dell’estate corianese. E per rinfrescarsi invece ci saranno due eventi diventati un cult a Coriano: BirriAmo e Sangiovese Festival in due speciali edizioni: il primo sarà al Castello Malatestiano nel periodo della notte rosa e ci saranno ospiti d’eccezione come Andrea Amati, Massimo Marches e Alessandro Fariselli; il secondo invece si terrà in piazza Don Minzoni con protagonisti della serata “HBH in concert”. Al castello malatestiano attesa anche la presentazione del libro di Stefano Vitali “Vivo per miracolo”.


Terre di Coriano è il marchio che promuove le eccellenze territoriali, produttive ed enogastronomiche del comune di Coriano.

La finalità è quella di rendere il territorio visibile, riconoscibile e di accrescere negli abitanti delle varie frazioni il senso di appartenenza ad un unico territorio, accomunati da tradizioni e progetti per il futuro.

In questa linea si inserisce il progetto che è nato durante il lockdown in condivisione con le attività aderenti a Terre di Coriano, le associazioni di categoria agricole, del commercio ed artigianato, la Pro Loco Coriano , il Gal Valli Marecchia e Conca e la Strada dei vini e dei sapori dei colli di Rimini.

Domenica Spinelli (sindaco): “Dalle richieste e proposte avanzate dagli operatori economici è scaturito un protocollo di intesa tra Comune, Pro Loco e associazioni di categoria per promuovere la divulgazione del Marchio e l’aggiornamento dell’offerta turistica, culturale ed economiche del territorio, insieme alla possibilità di utilizzare da parte degli associati, una piattaforma di ecommerce. Da qui la decisione di utilizzare il “fondo Coriano Riparte” per riattivare l’economia del territorio attraverso due canali: la creazione del sito internet Terre di Coriano e la programmazione di un cartellone di eventi estivi che diventa un viaggio itinerante nelle attività che hanno preso l’impegno di promuovere non solo se stessi ma anche tutto il territorio, ricco di eccellenze enogastronomiche, di ospitalità rurale, di tradizione, storia, natura.”

 

Anna Pazzaglia (assessore): “L’entroterra quest’anno è l’opportunità turistica che risponde alle nuove regole di distanziamento sociale e soprattutto completa l’offerta della riviera. Il turismo slow e l’estate dei borghi sono la tendenza dell’estate Duemila..eventi. Certi che questo percorso diventi volano di crescita per tutta l'economia ricordiamo che l’invito a far parte di questo cammino è rivolto a tutte le attività.”