Marted́ 11 Agosto02:22:33
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Hotel tutti aperti a Riccione, sindaco Tosi: "Motori accesi, abbiamo ripreso a correre"

Ottimismo del primo cittadino della Perla Verde: "Puntiamo sempre a migliorare i nostri risultati"

Turismo Riccione | 16:30 - 01 Luglio 2020 Riviera di Riccione Riviera di Riccione.

A Riccione tutti gli hotel sono aperti, nonostante le conseguenze economiche dell'epidemia di nuovo coronavirus. Nel dettaglio, secondo i dati raccolti dall'ufficio Suap del Comune, sono attivi 31 residence e 401 alberghi. Soddisfatta Renata Tosi, sindaco di Riccione: «Gli operatori della nostra città hanno tenuto duro, hanno puntato su ciò che sanno fare meglio degli altri, e oggi possiamo dire che la Perla Verde ha acceso i motori e si è rimessa a correre». La stagione è partita tremendamente in salita, tra Covid-19, maltempo, calo delle prenotazioni, ma per luglio e agosto c'è uno spiraglio di ottimismo. E Riccione non punta a limitare il calo delle presenze a un 30% (a giugno il calo regionale è stato del 40%, meno di altre regioni), ma a fare meglio. «Noi puntiamo sempre a migliorare il risultato», spiega Tosi, che aggiunge «Fin dall'inizio di questo particolare anno l'obiettivo dell'amministrazione è stato quello di dare fiducia agli operatori, che comunque fossero andate le cose, noi eravamo dalla loro parte e avremmo preso le difese di un comparto strategico del nostro territorio». Per quanto riguarda invece le sospensioni delle licenza alberghiera, dall'inizio del 2020 ad oggi, se ne registrano 7 (meno dell'1,7% degli hotel aperti). Di queste 2 sospensioni sono antecedenti al lockdown e risalgono a gennaio; 3 a marzo e una maggio. Tre di queste strutture sono a 1 stella, altre tre strutture a 2 stelle, solo una struttura a 4 stelle. Anche nella categoria degli hotel quest'anno si è registrata l'attivazione di una nuova licenza.