Marted́ 14 Luglio18:07:33
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

I libri al tempo del Covid? Si presentano al parco del Mulino Sapignoli di Poggio Torriana

Per cinque giovedi alle ore 20.45 incontri con autori ed autrici

Eventi Poggio Torriana | 15:46 - 29 Giugno 2020 Parco Mulino Sapignoli Poggio Torriana Parco Mulino Sapignoli Poggio Torriana.

Per 5 giovedì d’estate appuntamento con autori ed autrici per presentare i loro libri con domande e riflessioni sul tema. Il progetto, promosso dall’Assessorato ai Giovani del Comune di Poggio Torriana, permette di rendere protagonisti i giovani nella promozione, organizzazione e conduzione di serate in cui ci sarà un filo conduttore: la lettura.

Gli incontri inizieranno alle ore 20.45 nella meravigliosa cornice del Parco Mulino Sapignoli. Il 23 Luglio Karen Venturini presenterà il suo libro intitolato “Melanconia e Stupore”. Il 30 Luglio Giampietro Ghidini racconta del suo “Lasciami volare” Il 20 Agosto Valentina Bardi con “Ventiquattro”. Sette giorni dopo, il 27 Agosto, sarà la volta di Massimo Rastelli con “Il genio Capicchioni”. Chiude l’edizione, Paolo Turroni, il 3 Settembre, presentando “La biblioteca malatestiana di Cesena”.
 
L’Assessore ai Giovani, Francesca Macchitella, dichiara: “Questo progetto nasce all’interno di una più ampia visione di valorizzazione dei luoghi aperti, pubblici e sicuri, in particolare, in occasione di questa stagione estiva post lockdown. Il parco è, senza dubbio, un luogo privilegiato per realizzare iniziative con i giovani ma anche per coinvolgere famiglie con bambini ed anziani. Ringrazio per l’importante contributo organizzativo i partner di questo progetto, Ora d’Aria, che gestisce il centro intercomunale di aggregazione giovanile, Gli Amici del Mulino Sapignoli, che cureranno l’apertura del Museo e della biblioteca, nonché i rapporti con alcuni produttori che nelle diverse serate saranno ospiti per far conoscere ed assaggiare i prodotti tipici locali, Athletic Poggio che ha coinvolto un autore molto noto e garantirà, nell’ambito del settore sportivo giovanile, una importante presenza, visto il tema così delicato trattato con massima sensibilità da Gianpietro Ghidini a fine luglio. I Giovedì d’autore è il frutto di uno scambio di saperi e di competenze, perché credo che coinvolgendo le associazioni del territorio si riesca ad ottenere ottimi risultati per il bene dell’intera cittadinanza.
Gli autori e le autrici selezionate, attraverso la presentazione dei propri libri, saranno portatori di differenti contenuti, come la salute mentale e le donne, la prevenzione del disagio giovanile, l’amore e la guerra, l’arte, la musica e la cultura. Ogni serata rappresenterà lo spunto per riflettere assieme, come comunità, su questioni di interesse intergenerazionale”.