Giovedý 09 Luglio20:45:46
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Dal coronavirus una mazzata per il turismo a San Leo

Le prime analisi parlano di numeri inferiori al 50% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno

Attualità San Leo | 16:09 - 27 Giugno 2020 San Leo San Leo.

Dopo la fase di chiusura forzata imposta dal Governo per limitare e contrastare la diffusione del Coronavirus nell’ambito dell’emergenza sanitaria, i luoghi della cultura di San Leo hanno riaperto al pubblico il 22 Maggio scorso mettendo a punto tutte le norme da rispettare per una riapertura in estrema sicurezza.
In questa fase di incertezza iniziale di come i turisti avrebbero risposto all’uscita dal lock down, si può attestare che le presenze sono tali da dare un segnale di speranza sulla ripresa, ma i numeri sono inferiori al 50% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.
La gestione delle Fortezza ha subito una revisione degli orari di apertura necessari per contenere i costi di gestione ed utilizzare gli ammortizzatori sociali, garantendo comunque un’apertura per i mesi di Luglio e Agosto, con orario continuato dal lunedì al venerdì dalle ore 11.00 alle 19.00, sabato e domenica orario continuato dalle ore 10.00 alle 19.00. Sarà altresì garantita l’apertura dal dell’Ufficio Turistico I.A.T.
Il Sindaco Bindi, riferisce che l’Amministrazione Comunale di San Leo non ha esitato nella riapertura della Fortezza, ma ha anzi scelto un percorso assieme agli operatori economici anche di speranza di riavvio dell’attività turistica con maggiori spazi all’aperto per ristoranti, bar, la creazione di un’isola pedonale nell’intero Centro Storico. Questa collaborazione condivisa tra Ente Pubblico, operatori, associazioni del territorio  che con spirito si squadra ha portato alla creazione di una programmazione di eventi che si svolgeranno nelle serate di Luglio e agosto con la finalità di tutelare le imprese turistiche e l’occupazione.
Sindaco Bindi: “Chi in questo momento di emergenza straordinaria alimenta polemiche sterili e pretestuose, non aiuta la propria Comunità a superare le difficoltà quotidiane”.