Mercoledý 08 Luglio10:08:20
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Villa Mussolini e Villa Franceschi si riaccendono per accogliere l'estate di Riccione

Attualità Montelabbate | 16:26 - 26 Giugno 2020 Villa Franceschi di Riccione Villa Franceschi di Riccione.

Le ville si accenderanno per accogliere l’estate riccionese. Da questa sera 26 giugno Villa Mussolini e Villa Franceschi, patrimonio storico e architettonico della città, illuminate di giorno dal sole vivo dell’estate, si accenderanno anche al buio della notte del colore blu che evoca il cielo azzurro e il colore del mare.  

Passeggiando sul lungomare, tra i profumi e il verde di un giardino estivo, si potrà ascoltare, da un lato, il lieve mormorio della risacca delle onde marine, mentre dall’altro lato, lo sguardo sarà catturato dal blu mare che illumina Villa Mussolini e immerge nella suggestione della vacanza.

Anche Villa Franceschi, raffinata dimora dei primi del Novecento, piccolo gioiello in stile art noveau, racchiuso come in uno scrigno, a due passi dalla passeggiata di viale Ceccarini mare, sarà immerso ogni notte in un blu di fiaba. Villa Franceschi è un vero e proprio tesoro cittadino, testimone di tutti i villini, case di vacanza dell’alta borghesia e della nobiltà che punteggiavano i viali di Riccione città-giardino, già famosa, dalla fine dell’Ottocento, come elegante scelta di soggiorno estivo. Villa Franceschi, ora sede della Galleria d’arte moderna e Contemporanea, racchiude nelle sue suggestive sale una collezione permanente di opere di importanti artisti dal Novecento all’età contemporanea, tra cui: Alberto Burri, Enrico Baj, Renato Birolli, Virgilio Guidi, Ennio Morlotti, Mattia Moreni, Mario Schifano, Gianmarco Montesano. Il villino, estremamente affascinante per la cura dei particolari e l'armonia dell'insieme, è rimasto intatto nella sua dimensione di altri tempi, nelle sale splendidamente pavimentate, negli arredi e in quell’atmosfera di eleganza discreta che si respirava in tempi in cui il savoir faire e l’arte della conversazione elegante avevano un senso e un luogo. Perciò è stata scelta da sempre come ambiente ideale per eventi culturali e artistici.