Domenica 12 Luglio11:39:40
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

San Giovanni: parchi a disposizione delle associazioni per attività sportive e culturali

Le associazioni dovranno garantire pulizia e sanificazione delle attrezzature

Attualità San Giovanni in Marignano | 14:56 - 26 Giugno 2020 Foto di repertorio Foto di repertorio.

La giunta comunale ha approvato le linee guida per un’estate “aperta” a San Giovanni in Marignano. E' data possibilità alle associazioni marignanesi di utilizzare parchi ed aree pubbliche all’aperto per lo svolgimento di attività culturali, sociali, sportive, ludiche, nel rispetto della normativa vigente e dei protocolli per contrastare la diffusione da Covid-19. 

Questa scelta nasce dalla volontà di promuovere esperienze ed iniziative durante il periodo estivo rivolte a cittadini e non solo, ma anche per sostenere l’associazionismo marignanese, che si è trovato nei mesi di lockdown a dover sospendere le proprie attività.

Alcune realtà hanno già formulato richiesta, ma è ancora possibile presentarla per tutto il periodo estivo.

Il Comune di San Giovanni in Marignano concederà il patrocinio per l’utilizzo dell’area pubblica, mentre le associazioni si impegneranno a tenere pulito lo spazio e a sanificare le attrezzature utilizzate, valorizzando il decoro dell’area. Le attività saranno coperte da apposita polizza assicurativa e saranno in forma gratuita oppure potranno prevedere la partecipazione economica dei destinatari, ma al solo al fine di garantire la sostenibilità economica del progetto, con completa esclusione dello scopo di lucro. La Tosap versata dalle associazioni sarà poi rimborsata dal Comune. Tra le attività in programma: yoga con Ahimsa presso il Parco Gaibarella, corso di fitness della nuova polisportiva Consolini al campo da basket di Via Siena, tiro con l'arco con gli arcieri della Spiga presso il parchetto del teatro Massari, ancora fitness con PhisioPlanet in via Case Nuove.

Commenta l'amministrazione comunale: «San Giovanni dispone di meravigliosi ed ampi spazi verdi ed in questo momento le attività all’aria aperta, sia per una questione climatica, che di sicurezza sanitaria, sono da preferirsi ad altre possibilità. Con questa scelta vogliamo promuovere la realizzazione di attività durante il periodo estivo, ma anche sostenere l’associazionismo così che possa promuovere i propri progetti e recuperare quelli non svolti durante i difficili mesi del lockdown, offrendo nel contempo ai marignanesi e non solo delle meravigliose opportunità e proposte. Siamo felici del fatto che già molte realtà abbiano risposto alla nostra proposta, dando opportunità nuove alla cittadinanza per il periodo estivo. Queste attività incentivano le possibilità di incontro, valorizzano gli spazi aperti marignanesi e creano nuove opportunità. Siamo felici di poter collaborare passo a passo con il nostro tessuto sociale, ma anche di amplificare l’offerta estiva marignanese in un anno complesso. Siamo convinti che oggi come non mai sia importante reinventarsi e fare proposte nuove e ci teniamo ad essere in prima linea per i nostri cittadini, per il tessuto sociale e commerciale».