Luned 13 Luglio00:23:59
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Tracce di cocaina sul cruscotto "tradiscono" un 26enne albanese: arrestato

Il giovane nascondeva in auto dei quantitativi di cocaina ed eroina

Cronaca Rimini | 14:42 - 26 Giugno 2020 Foto di repertorio Foto di repertorio.


Ieri (giovedì 25 giugno) la Polizia di Rimini ha arrestato un 29enne albanese, fermato nei pressi dell'ospedale Infermi per un controllo a bordo della sua automobile, sulla quale viaggiava come passeggero un 33enne italiano. Il 29enne, con precedenti di polizia per droga e immigrazione clandestina, aveva nascosto all'interno della propria vettura qualche grammo di eroina e cocaina, materiale usato per il confezionamento di dosi di stupefacente, oltre a numerose banconote di piccolo taglio. Gli agenti, prima di disporre la perquisizione, con l'ausilio dei cani antidroga, avevano notato tracce di cocaina sul cruscotto. Al termine degli accertamenti il ragazzo albanese è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacente, mentre l'altro giovane è stato segnalato alla Prefettura quale assuntore di stupefacenti. L'arresto è stato convalidato: il 29enne è stato scarcerato con obblighi di firma e di dimora a Venezia, la città in cui risiede l'amico e quella in cui l'albanese risulta domiciliato.