Domenica 05 Luglio09:27:38
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Tentata violenza sessuale mentre fanno il bagno in mare a Rimini: condannato 37enne

L'uomo aveva cercato di compiere un atto sessuale a due turiste tedesche nude in acqua

Cronaca Rimini | 16:50 - 25 Giugno 2020 Foto di repertorio Foto di repertorio.

E' stato condannato a un anno e quattro mesi di reclusione un 37enne di origine rumena, a processo con l'accusa di tentata violenza sessuale e lesioni: nel settembre del 2019 avvicinò di notte un gruppo di ragazze tedesche intente a fare il bagno completamente nude. Il giudice lo ha ritenuto colpevole, al termine del rito abbreviato, accogliendo però l'ipotesi lieve di reato per la tentata violenza sessuale. Il Sostituto Procuratore Davide Ercolani aveva chiesto condanna a un anno e otto mesi di reclusione, il legale difensore, l'avvocato Gordana  Kozlovacki Pasini, che ha annunciato ricorso in appello, l'assoluzione per entrambi i capi di imputazione. 

Il 37enne ha respinto gli addebiti, dicendo di aver visto le quattro ragazze nude, di non aver mai cercato di toccarle e di aver piuttosto tentato un approccio verbale, scambiando qualche parola con loro in tedesco, fino a quando una delle ragazze non lo ha colpito a sorpresa dietro la nuca, con uno schiaffo. L'imputato ha detto dunque di essersi difeso, a quel punto, perché a dar manforte alle ragazze era intervenuto un giovane operaio di origine senegalese, il quale aveva colpito il rumeno con un calcio alla gamba. Nel parapiglia una delle ragazze è rimasta ferita a una mano ed è stata portata in pronto soccorso, assieme all'amica che aveva subito l'approccio e quindi denunciato la tentata violenza: il rumeno aveva cercato di palpeggiarla e solo l'intervento del giovane senegalese aveva scongiurato il peggio, secondo quanto ricostruito dall'accusa.