Giovedý 02 Luglio12:03:37
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il riminese Andrea Barocci presidente dell'associazione Ingegneria Sismica Italiana

Barocci: "L'Isi rappresenta la massima espressione e potenziale in Italia per sismica e ingegneria"

Attualità Rimini | 12:38 - 25 Giugno 2020 Andrea Barocci Andrea Barocci.

Si è tenuta la scorsa settimana l’Assemblea annuale di Ingegneria Sismica Italiana, quest’anno organizzata in modalità telematica per ottemperare alle disposizioni anti covid.
 
Caratterizzata dal rinnovo del Consiglio che guiderà l’ Associazione nel biennio 2020 – 2020, l’ assemblea ha visto un cambio ai vertici.  
 
Con il rinnovo delle cariche la Presidenza ISI passa infatti al riminese Andrea Barocci (IDS - Ingegneria delle Strutture) eletto in quota di rappresentanza per la categoria progettisti-società di ingegneria, che sarà affiancato nel ruolo di Vice-Presidente da Franco Daniele (Tecnostrutture), dal Segretario Marcello Guelpa (Tecno Piemonte), dal Tesoriere Marco Manganello (Ecosism).
 
“E’ un enorme privilegio rivestire questo ruolo – ha scritto Andrea Barocci nella sua prima lettera a Soci – Per me ISI rappresenta la massima espressione e potenziale di quanto si possa fare in Italia per l’ingegneria e la sismica. Sono consapevole del grande lavoro fatto da chi mi ha preceduto. Mi posso definire “nano sulle spalle dei giganti. Nuovi obiettivi e nuove prospettive davanti a noi, ma sempre da un punto di partenza avanzato che qualcuno prima di me ha raggiunto”.
 
Hanno completato la squadra dei 13 Consiglieri gli eletti prof. ing. Paolo Riva (Università di Bergamo), l’ing. Silvia Bonetti (Seismic&Structures), l’ing. Alessandro Battisti, l’ing. Paolo Segala (CSP Fea), il Presidente uscente ing. Luca Ferrari (Harpaceas), l’ing. Paolo Baccarini (Hilti), l’ing. Davide Torsani (Tecno K Giunti), l’ing. Michele Destro (Stabila 2) e l'ing. Luca Zordan (Fischer Italia).
 
L’Assemblea ordinaria 2020 di ISI ha visto due momenti importanti, il primo riservato ai soli soci ed il secondo aperto al pubblico, che ha ospitato due relazioni su temi di estrema attualità, legati alla manutenzione delle infrastrutture viarie e sulle nuove detrazioni fiscali per interventi di efficientamento energetico e riqualificazione sismica degli immobili.
 
L’Associazione ISI – Ingegneria Sismica Italiana è nata dalla necessità di creare un’organizzazione che rappresenti i protagonisti nei diversi ambiti di questo settore in Italia.