Sabato 04 Luglio07:55:08
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM: la gioia del Tre Fiori campione. "Ci siamo meritati lo scudetto"

Il titolo per la società gialloblu mancava dalla stagione 2011

Sport Repubblica San Marino | 16:01 - 24 Giugno 2020 La squadra del Tre Fiori La squadra del Tre Fiori.

Il Tre Fiori è ufficialmente campione di San Marino per la stagione 2019/2020. La squadra di Fiorentino si cuce sulla maglia scudetto dell’Antica Repubblica per l’ottava volta nella storia dopo 9 anni dall’ultima vittoria del campionato e ora si prepara a volare in Champions League. Questo il verdetto decretato dal Consiglio Federale in questa strana stagione sportiva chiusa forzatamente in anticipo a causa dell’emergenza sanitaria legata alla pandemia di Coronavirus.

Accogliamo con grande gioia la vittoria di questo campionato dice il direttore generale Giacomo Benedettinipur consapevoli che si è trattato di una stagione eccezionale conclusa con una modalità fuori dal normale. Ma non per questo sentiamo meno nostro questo scudetto, che abbiamo fortemente voluto e che sentiamo di esserci meritati per quello che abbiamo dimostrato sul campo nei sei mesi in cui si è giocato”.

Lo scudetto mancava al Tre Fiori dalla stagione 2011, anche se le vittorie e le soddisfazioni in questi nove anni non sono mancati: “Abbiamo dovuto attendere tanto per questa gioia prosegue Benedettini - e ciò dimostra come il campionato di San Marino sappia sempre mettere di fronte avversarie ben attrezzate. In questi anni abbiamo vinto trofei che rappresentano traguardi importantissimi e abbiamo ottenuto un passaggio di turno in Europa League che porteremo per sempre nei nostri ricordi con grande entusiasmo. Tutto questo è frutto di un ciclo vincente che abbiamo aperto tre anni fa insieme al tecnico Matteo Cecchetti e che porteremo avanti con lui in panchina. Un progetto strutturato con la creazione un ottimo gruppo a livello sportivo e di sinergie importanti con le aziende del nostro territorio, che è proseguito molto bene anche in questa stagione purtroppo stravolta dall’emergenza sanitaria”.

Ora però non c’è tanto tempo per festeggiare lo scudetto: “La Champions League ci aspetta tra pochissimo - conclude il direttore generale gialloblù -. L’8 agosto saremo in campo per la semifinale del Preliminary Round con l’obiettivo di tenere alta la bandiera di San Marino e, perché no, di proseguire il nostro sogno tra le big d’Europa”.