Domenica 05 Luglio22:26:16
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Giro di fatture false, scoperta evasione all'Iva: sequestrato lo studio ad un commercialista riminese

Accertamenti dell'Agenzia delle Entrate anche su 41 membri dell'associazione che avrebbero beneficiato dell'evasione fiscale

Cronaca Rimini | 12:07 - 24 Giugno 2020 Guardia di Finanza di Rimini al lavoro Guardia di Finanza di Rimini al lavoro.

False fatture per noleggi di attrezzature mai avvenute ed evasione dell'Iva, la Finanza sequestra lo studio di un commercialista riminese. Secondo le indagini delle Fiamme Gialle, coordinate dal Sostituto Procuratore Luca Bertuzzi della Procura della Repubblica di Rimini, il professionista ha registrato false fatture per poter detrarre l'Iva per un ammontare di oltre 583mila euro. La situazione è emersa durante i controlli del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Rimini, relativi ad una verifica fiscale nel corso del 2018. La contabilità riguarda un'associazione di artisti, di cui il commercialista è membro che, grazie alle false fatture, hanno potuto abbattere i redditi personali e pagare meno tasse. Sono in corso accertamenti da parte dell'Agenzia delle Entrate su 41 membri dell'associazione, proprio in relazione ai recuperi fiscali da fare nei confonti degli artisti. Le Fiamme Gialle hanno effettuato il sequestro "per equivalente" dello studio professionale per un controvalore di circa 120mila euro.