Sabato 04 Luglio08:34:04
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket, il giovane lungo di Yuri Ramilli passa da Rimini alla Virtus Imola

Per l'ala grande scuola RBR una occasione importante in serie C Gold per fare esperienza

Sport Rimini | 08:36 - 24 Giugno 2020 Yuri Ramilli in azione Yuri Ramilli in azione.


Il giovane lungo di RBR Yuri Ramilli si è accasato in serie C Gold alla Virtus Imola. Classe 1998, ala/pivot, nella stagione 2019/20 Ramilli ha avuto una percentuale nel tiro da 2 punti del 71%, oltre ad un buon 88% ai tiri liberi (4 punti di media a partita).
In maglia biancorossa ha vissuto anche la cavalcata storica nella stagione precedente con cui dominò il girone di serie C Gol guadagnando la promozione. Ha mosso i primi passi da cestista a Santarcangelo con cui ha disputato i campionati di serie B, C Silver, D ed il di Under 18 Eccellenza nel 2015/16.
Yuri Ramilli è un’ala forte che sa distinguersi anche da centro, con una buona meccanica di tiro che gli consente di registrare importanti percentuali. La sua arma vincente è il tiro dalla lunga distanza, con grandi potenzialità nel gioco aperto in contropiede. “Con Marco Bernardi (il preparatore atletico di Rimini) ho fatto e tuttora sto curando una preparazione fisica per mettere su ancora qualche “chiletto” che mi permetta di difendere contro giocatori più alti e fisici di me, mantenendo sempre la velocità e l’esplosività”.
La scelta della Intech Virtus Imola ricade su un giovane molto interessante che, grazie alla decisione della Federazione di “congelare” le annate, potrà ricadere ancora tra i cosiddetti “Under” nel campionato 2020/21.
 “Con coach Bernardi ho vinto tre campionati consecutivi – le sue prime parole sul sito del club imolese - In questi anni sono cresciuto tanto, mi sono messo spesso in discussione su cosa e dove migliorare sempre di più aiutando sempre la mia squadra ad arrivare all’obiettivo finale”.
In questi anni è stato allenato da ottimi coach come Davide Tassinari, Paolo Carasso e Massimo Bernardi. In giallonero sarà a disposizione dell’head coach Marco Regazzi.
“Ho conosciuto Marco di persona pochi giorni fa e mi sembra un gran allenatore, determinato, creativo e competitivo - dice Ramilli - . Sono stato molto contento della chiacchierata che abbiamo fatto per conoscerci meglio e i suoi “canoni”di gioco, rispecchiano esattamente i miei. Sono convinto che instaureremo un bel rapporto sia nell’ambito umano, che in quello sportivo”.
In serie C Gold a Rimini, partendo spesso in quintetto, hai dato dimostrazione di saper fronteggiare le ali avversarie, spesso molto muscolari e fisiche, battagliando sotto canestro. Quali ritieni essere i tuoi punti di forza difensivi?
“Con Marco Bernardi (figlio di coach Massimo, nonché preparatore atletico, ndr) ho fatto e tuttora sto facendo una preparazione fisica per mettere su ancora qualche “chiletto” che mi permetta di difendere contro giocatori più alti e fisici di me, mantenendo sempre la velocità e l’esplosività”.