Giovedý 02 Luglio12:09:16
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini Calcio in D, Grassi: "Forse non facciamo ricorso al Tar"

Il patron biancorosso al Corriere di Romagna: "

Sport Rimini | 09:47 - 21 Giugno 2020 Rimini Calcio in D, Grassi: "Forse non facciamo ricorso al Tar"

Intervistato da Alessandro Giuliani del Corriere di Romagna, il patron del Rimini Calcio Giorgio Grassi annuncia la possibilità di non ricorrere al Tar contro la retrocessione della squadra biancorossa in Serie D. Dipenderà dalle motivazioni della sentenza del Coni: «Se non ci lasciassero spiragli, sarebbe tempo perso ricorrere al Tar». La palla passa nei piedi dell'avvocato Cesare Di Cintio («Lo ascolteremo e insieme dovremo fare una valutazione»), ma Grassi, felice per gli aiuti economici raccolti grazie all'impegno in prima personale del patron del Coconuts Lucio Paesani, sembra quasi più propenso ad accettare di ripartire dalla Serie D: «E' meglio mantenere una Serie C dove regna la solitudine, oppure fare la Serie D con una società ricostruita dalle fondamenta, molto più forte, su un progetto con basi pluriennali?». Domanda a cui Grassi ha già dato risposta, una risposta che certamente non piacerà ai tifosi. Ma il patron biancorosso lancia anche un messaggio alle istituzioni calcistiche: al Rimini non è stata data la possibilità di giocarsi la salvezza, così l'auspicio del n.1 della Grabo è una riammissione a titolo gratuito al prossimo campionato di C, senza il ripescaggio oneroso che costerebbe circa 350.000 euro.