Sabato 04 Luglio13:41:04
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Esplode il bancomat nella notte: bottino da 30.000 euro. In fuga due uomini

I fatti avvenuti a Santa Giustina: la banda ha usato l'acetilene per l'esplosione

Cronaca Rimini | 13:00 - 20 Giugno 2020 Il bancomat distrutto dall'esplosione Il bancomat distrutto dall'esplosione.

Blitz di ignoti malviventi al bancomat a Santa Giustina, nella notte tra venerdì e sabato (19-20 giugno). I fatti sono avvenuti intorno alle due, sulla via Emilia: la banda ha fatto esplodere il bancomat della Banca Malatestiana, usando l'acetilene e la batteria di un'automobile per l'innesco, portando via - secondo una prima stima - circa 30.000 euro. Un riminese, residente in zona, era ancora sveglio e dopo aver sentito un forte boato si è affacciato sul terrazzo. Secondo quanto riferito alla Polizia, ha visto due ragazzi di media statura, con un cappellino a travisar loro il volto, che scappavano con una cassetta in mano, verso il parco di fronte alla banca. Immediata la chiamata al 112. La Polizia ha trovato sul posto due pattuglie della vigilanza privata, che avevano avviato le ricerche dei malviventi, senza però rintracciarli. Gli agenti hanno ritrovato un cavo elettrico, la batteria dell'auto usata per l'innesco, un piccone, un piede di porco e un cacciavite, attrezzi per lo scasso abbandonati dalla banda. Ingenti i danni all'istituto bancario: l'esplosione ha danneggiato la parete in cartongesso, ma anche provocato danni alle stanze interne.