Domenica 12 Luglio12:07:19
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Evade dai domiciliari, rintracciato simula malore: in manette 42enne

Aveva reiterato i reati di stalking e maltrattamenti nei confronti della ex

Cronaca Montescudo-Montecolombo | 11:53 - 20 Giugno 2020 Controlli dei carabinieri Controlli dei carabinieri.

Si trova agli arresti domiciliari per stalking e maltrattamenti, ma continua ad infrangere la misura cautelare: i carabinieri lo arrestano nella casa della compagna. A nulla è valso il tentativo del napoletano, 42enne, di evitare l’arresto inscenando un malore: per lui si sono aperte le porte del carcere. Solo lo scorso 7 ottobre l’uomo aveva tentato di aggredire la propria moglie negli uffici della Stazione Carabinieri di Montescudo – Monte Colombo, venendo quindi arrestato in flagranza di reato per maltrattamenti in famiglia. A seguito del suo arresto, oltre agli arresti domiciliari, l’Autorità Giudiziaria gli aveva imposto il divieto di avvicinamento alla propria ex moglie, puntualmente non rispettato e costatogli, nel novembre 2019, un nuovo arresto in flagranza di reato da parte dei Carabinieri della Sezione Radiomobile di Riccione. Non ha infatti smesso di vessare la donna così nella mattinata di ieri, venerdì 19 giugno, i militari, su disposizione del Tribunale di Rimini, lo hanno rintracciato  nell’abitazione della compagna a Viserba e gli hanno notificato un provvedimento di aggravamento della misura cautelare degli arresti domiciliari, sostituita con la custodia in carcere.