Mercoledý 02 Dicembre23:02:12
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

"Bentornato lettore!", lunedì 22 riapre al pubblico la Biblioteca Gambalunga di Rimini

L'accesso al pubblico sarà ancora contingentato, a breve torneranno disponibili anche le sale studio

Attualità Rimini | 12:24 - 19 Giugno 2020 Biblioteca di Rimini Biblioteca di Rimini.

A partire da lunedì 22 giugno, la Biblioteca Gambalunga riapre l’accesso al pubblico, se pure in modo per ora ancora contingentato. Le nuove modalità di accesso (si entrerà per la scelta dei volumi in un numero massimo di sette persone contemporaneamente) vanno ad aggiungersi al servizio di prestito su prenotazione, che dal 4 maggio ha interrotto il lungo lockdown. Periodo in cui i bibliotecari, con creatività e professionalità si sono impegnati in servizi alternativi, avviando un inaspettato e difficile processo di riconversione dei servizi in presenza, trasformati in servizi da remoto (prestito digitale, video-tutorial, letture ad alta voce, bibliografie tematiche, video-storie per far conoscere le proprie collezioni, ecc. ). Nei fatti l’emergenza sanitaria ha inaugurato una sorta di nuova fase in cui servizi digitali e servizi in presenza si sono indiscutibilmente integrati per arricchire ulteriormente l’offerta della biblioteca e sfruttare tutte le potenzialità per essere vicine alle comunità. Grazie alla capacità di far rete le biblioteche della Romagna nel primo mese di crisi da Covid-19 hanno registrato un incremento  dei prestiti di e-book del 104%. La Biblioteca Gambalunga, con i 156 post pubblicati quotidianamente ha raggiunto 349.330 contatti, raggiungendo nuove fasce della popolazione.

Ad attendere i lettori, che da lunedì potranno rientrare in Biblioteca per scegliere i libri direttamente negli scaffali, ci saranno le numerose novità librarie, acquistate anche grazie al contributo del Gruppo Maggioli, che come nel triennio precedente ha rinnovato il contributo Art Bonus per il 2021-2023 per l’acquisto libri.     

Su prenotazione riprenderanno anche le consultazioni in sede  delle collezioni gambalunghiane (manoscritti, documenti archivistici, periodici storici, fotografie, ecc.).  

A breve inoltre è prevista la riapertura delle sale studio.

Sul sito della Biblioteca gli utenti troveranno tutte le istruzioni sui nuovi servizi, ma molto altro ancora. La Biblioteca Gambalunga è anche online.