Giovedý 16 Luglio18:37:05
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Aeroporto Rimini, ripresi voli con riapertura frontiere. Positivo il bilancio

Previsti investimenti complessivi superiori a 90 milioni di euro

Attualità Rimini | 16:32 - 16 Giugno 2020 Iran Air partirà dal 1° luglio collegando Rimini a Teheran Iran Air partirà dal 1° luglio collegando Rimini a Teheran.

Laura Fincato, Presidente di AIRiminum, società di gestione dell'aeroporto Fellini di Rimini, annuncia l'imminente firma del Contratto di Programma con Enac, con la previsione di un volume di investimenti infrastrutturali di 23,3 milioni di euro per il quadriennio 2020-2023. Il masterplan dello stesso periodo, in corso di approvazione, prevede investimenti complessivi superiori a 90 milioni di euro: «È grazie alla bontà e alla serietà di questi lavori portati avanti da AIRiminum che la Regione Emilia Romagna, riconoscendo specificatamente all’aeroporto di Rimini la sua vocazione turistica, ha potuto impegnarsi per la compartecipazione negli investimenti del primo periodo 2020-2023, che comunque saranno spesi in prevalenza con aziende del territorio, contribuendo così ad incrementare i livelli occupazionali di tutta la Romagna». La Fincato sottolinea che l'aeroporto, prima dell'emergenza Covid-19, aveva raggiunto i volumi di traffico del periodo precedente al fallimento di Aeradria, secondo i dati Assaeroporti: 400.000 passeggeri circa (+29%) per il 2019, un +134% per i primi due mesi del 2020. «Le stime pre-Covid per l’anno in corso erano di 540 mila passeggeri e non consideravano ancora alcuni voli che sono stati annunciati in questi ultimi giorni (con loro le stime 2020 sarebbero state corrette al rialzo a circa 600 mila passeggeri)», evidenzia la Fincato.

BILANCIO Il 25 giugno l'assembla degli azionisti approverà il bilancio di esercizio («Per il quinto anno consecutivo registriamo un risultato economico positivo»:  volume di fatturato di circa 10,7 milioni di euro, patrimonio netto di 8,3 milioni, debiti verso il sistema bancario pari a zero, liquidità di cassa di 4,0 milioni di euro, margine operativo lordo di circa 2 milioni di euro (circa 10 euro a passeggero in partenza), utile di esercizio di circa 1 milione di euro:«l’economicità della gestione oltre ad essere un commitment imprescindibile degli azionisti al management rappresenta una condizione vincolante di Enac, pena la revoca della concessione», rimarca la Fincato.

CONSOLIDARE I VOLI DI LINEA AiRiminum punta sul business dei voli di linea, con l'intento di stabilizzarli sull'intero arco dell'anno, per  "destagionalizzare" i flussi turistici. Ecco le collaborazioni con alcune delle principali compagnie aeree.

Ryanair (che è tornata in Romagna dopo aver interrotto i voli nel 2012 con Rimini e nel 2008 con Forlì; nel 2020 aveva in programma 7 destinazioni).

Pobeda, la compagnia low cost di Aeroflot arrivata la prima volta in Romagna nel 2019 e che inizierà nel 2020 col volo giornaliero da Mosca tutto l’anno (si sta lavorando per San Pietroburgo dal 2021).

Ural Airlines che collega ormai da anni la Romagna a 4 diverse destinazioni russe

Lufthansa che dal 2019 collega Rimini a Monaco e che nei prossimi anni sarà sviluppata su altre rotte

Albawings-Blue Panorama che dal 2016 collega tutto l’anno la Romagna all’Albania

Lot, la compagnia di bandiera polacca che dal 2020 lancia la rotta Rimini-Varsavia

Iran Air, annunciata in questi giorni, che partirà dal 1° luglio collegando Rimini a Teheran, i cui sviluppi economici per il territorio romagnolo saranno ancora più evidenti quando sarà annunciato l’intero progetto a monte.

Atteso l'annuncio anche per la principale compagnia russa, mai arrivata in Romagna con voli di linea regolari.