Domenica 05 Luglio02:56:33
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sindaco Riccione: "Stop guerra aeroporti. Soldi a Forlì ma anche a Rimini"

Il primo cittadino della Perla Verde: "Tutta la Romagna è una miniera d'oro, servono più collegamenti aerei"

Attualità Rimini | 13:08 - 16 Giugno 2020 Aeroporto Fellini di Rimini Aeroporto Fellini di Rimini.

Stop "alla guerra" tra aeroporti, servono invece piani di investimenti omogenei. E' l'appello del sindaco di Riccione Renata Tosi, rilevando la necessità di più collegamenti possibili tra persone e merci, "perché tutta la costa romagnola e l'entroterra, compresa la Repubblica di San Marino, è una miniera d'oro". Tutto nasce dalla decisione del Governo, attraverso un emendamento alla Finanziaria 2019, di garantire 200 milioni di euro per 30 anni all'aeroporto Ridolfi di Forlì.

"Dico sì ai 200 milioni per l'aeroporto di Forlì e dico sì a 200 milioni per l'aeroporto di Miramare qualora vi fosse la possibilità. Quindi ripeto, lavoriamo perché i soldi arrivino anche per l'aeroporto a noi più vicino e usciamo dalle vecchie logiche che si impongono troppo spesso portando danno a tutti", ammonisce il primo cittadino di Riccione, che chiede uno stop ai campanilismi: "I finanziamenti servono a Rimini come a Forlì perché la Romagna deve poter contare su un incoming crescente, mettendo da parte la politica che si litiga l'osso". Infine un invito alle parti politiche: "la partita sugli aeroporti è trasversale, da un punto di vista politico, e deve coinvolgere Governo, Regione e Provincia".