Domenica 12 Luglio23:51:23
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

File chilometriche alle poste di Sant'Andrea in Casale: "Situazione indecorosa"

Furioso attacco del sindaco di San Clemente Mirna Cecchini: "Attese fuori ogni buon senso, scriverò a Poste Italiane"

Attualità San Clemente | 14:38 - 13 Giugno 2020 Insegna ufficio postale (foto di repertorio) Insegna ufficio postale (foto di repertorio).

Il sindaco di San Clemente Mirna Cecchini attacca Poste Italiane, definendo "insopportabile e indecorosa" la situazione dell'ufficio postale di Sant'Andrea in Casale, dove si creano "file interminabili all'esterno della sede", che costringono "gli utenti ad attese fuori ogni buonsenso". Un ufficio troppo piccolo, in proporzione agli utenti, e a generare il malcontento del primo cittadino sono anche gli incontri e i contatti avuti con i vertici di Poste Italiane per illustrare le problematiche, che non hanno però mai avuto risposte concrete, ma solo giustificazioni per "processi irreversibili di razionalizzazione sull'intero territorio nazionale". Chiosa il primo cittadino di San Clemente: "La prossima settimana tornerò a scrivere e a chiedere conto a Poste Italiane come un Sindaco, a nome di tutti i propri cittadini, possa tollerare questa situazione a discapito di un servizio fondamentale per ogni comunità".