Marted́ 24 Novembre11:16:01
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Droga dai Balcani in gommone per essere spacciata in tutta Italia, anche a Rimini

Maxi operazione della Finanza: sequestrate 4 tonnellate di marijuana

Cronaca Rimini | 13:07 - 11 Giugno 2020 Reparto Operativo Aeronavale della Finanza (foto di repertorio) Reparto Operativo Aeronavale della Finanza (foto di repertorio).

Questa mattina (giovedì 11 giugno) i Finanzieri del Comando Provinciale di Brindisi e del Reparto Operativo Aeronavale di Bari, coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Lecce, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza coercitiva della libertà personale, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari, nei confronti di 17 indagati residenti nelle province di Brindisi, Taranto, Roma, Arezzo, Rimini, Forlì e Matera.  Nel complesso gli indagati sono 32. I finanzieri hanno sequestrato quattro tonnellate di marijuana e mezzo chilo di cocaina, 27.000 euro in contanti, tre automobili, una motocicletta e un'imbarcazione.

Secondo quanto ricostruito dalle indagini, dal 2017 era attivo un sodalizio criminale dedito all'importazione, trasporto, detenzione e cessioni di ingenti quantità di marijuana. La droga arrivava via mare, dalla rotta balcanica, attraverso gommoni motorizzati, ed era destinata alle piazze di spaccio di tutt'Italia, compresa la città di Rimini. Alcuni degli indagati devono rispondere anche della detenzione di armi da fuoco, utilizzate per intimidare i clienti in ritardo con il pagamento degli stupefacenti.