Domenica 12 Luglio12:01:15
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Imu: fabbricati di tipo D, si pagherà parte dell'Imu il 16 giugno. La rabbia di Coriano

Per il 16 giugno pagamento della quota spettante allo Stato, il 30 settembre quella spettante ai Comuni

Attualità Coriano | 13:55 - 09 Giugno 2020 Domenica Spinelli (sindaco di Coriano) Domenica Spinelli (sindaco di Coriano).

"Il governo cambia a tempo scaduto". Così l'amministrazione comunale di Coriano in una nota, attacca il governo giallorosso per la risoluzione del Ministero di Economie e Finanze che dispone, per i Fabbricati di tipo D (alberghi, teatri, palestre di privati) la proroga del pagamento della prima rata dell'Imu, dal 16 giugno 2020 al 30 settembre 2020, solo per la quota spettante i Comuni; la quota spettante allo Stato sarà invece da pagare entro il termine del 16 giugno. La decisione fa infuriare il sindaco Domenica Spinelli: "I cittadini hanno bisogno di risposte concrete e non certo di spot poi disattesi nella pratica, che di fatto costringono coloro che non riusciranno  a corrispondere l'IMU, per la parte spettante allo Stato, a pagare poi le sanzioni". Il consiglio comunale di Coriano, il 29 maggio, aveva prorogato la scadenza del pagamento al 30 settembre 2020. Ora, per gli immobili classificati nella categoria catastale D, in ottemperanza alla Risoluzione Ministeriale 5/DF del 08/06/2020, tale facoltà potrà essere esercitata solo per la quota di competenza comunale. Pertanto l'imposta riferita al codice tributo 3925 dovrà essere regolarmente versata entro il 16 giugno 2020, a pena di applicazione delle sanzioni di legge.