Giovedý 02 Luglio11:22:23
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

San Giovanni: fine scuola, lettera di saluto degli amministratori a maestre e alunni

L'amministrazione comunale: "Operativi fin da subito per preparare la ripartenza a settembre"

Attualità San Giovanni in Marignano | 10:18 - 06 Giugno 2020 Il vicesindaco Michela Bertuccioli e il sindaco Daniele Morelli "sotto" il tricolore Il vicesindaco Michela Bertuccioli e il sindaco Daniele Morelli "sotto" il tricolore.

In occasione della chiusura dell’anno scolastico 2019-2020, l’amministrazione comunale marignanese ha inviato all’Istituto Comprensivo Statale e all’Istituto Maestre Pie dell’Addolorata una lettera con dedica allargata a tutta le comunità scolastica.

"Si tratta di un saluto molto sentito, parole che desiderano arrivare nelle case di circa 1250 bambini e ragazzi e a tutto il personale scolastico per far cogliere quell’insieme che in questi mesi è stato messo alla prova, soprattutto rispetto al grande limite dell’impossibilità di un contatto diretto", spiega in una nota l'amministrazione comunale.

Un gesto che non vuole limitarsi ad una semplice scansione di chiusura dell’ attività didattica, piuttosto rilancia ad una continuità di intenti per il prossimo futuro. "La scuola richiederà passione ed impegno, progettazione e riorganizzazione e occorre essere operativi fin da subito nella preparazione della ripartenza di settembre. Ai bambini e ragazzi il meritato riposo estivo, a noi la responsabilità di mettere in campo tutte le strategie utili per il migliore futuro possibile", evidenzia la nota.

Il testo della lettera 

Carissimo Dirigente Scolastico,
Carissimi, bambini e bambine,
Carissimi  ragazzi e ragazze,
Carissimi maestri e maestre,
Carissimi insegnanti ,
Carissime famiglie,
siamo al termine di un anno scolastico davvero delicato, un lungo periodo che ci ha richiesto tante energie, mettendoci alla prova e non permettendoci  la cosa che per noi era talmente scontata da non darle a volte il grande valore che ricopre: il contatto. 
Queste nostre parole vogliono essere proprio quel contatto che spesso ci è mancato in questi mesi, quel segno di presenza forte, sentita, quel punto in cui ci si ferma guardandosi attentamente e ci si dice: “Ci siamo!”
Per questo scriviamo a tutti voi, insieme, cogliendovi tutti in un colpo d’occhio unico, per farvi cogliere la comunità che siamo, per farvi sentire la presenza non solo nostra ma di tutti coloro che compongono la comunità scolastica.
Ai bambini e ai ragazzi l’abbraccio più forte con l’impegno sempre vivo di ascoltarvi davvero e di sostenervi con passione. Grazie per il vostro impegno  e per la vostra pazienza. Conosciamo le vostre rinunce e i vostri stati d’animo. Vi auguriamo di poter cogliere da questa situazione difficile tutti gli insegnamenti che vi renderanno più forti e consapevoli dei valori essenziali.
Alle maestre e agli insegnanti un profondo ringraziamento per l’immenso sforzo nell’organizzazione della didattica e nel rapporto a distanza che ha richiesto una radicale reinterpretazione dei programmi e progetti. Sappiamo quante energie sono state messe in campo e le difficoltà che avete incontrato su una strada tutta da scrivere, un percorso inedito dove mettersi completamente in gioco non solo come insegnanti ,ma come persone.
Alla Dirigente Scolastica un immenso ringraziamento per la dedizione, la cura e la passione con i quali ha affrontato tutti gli innumerevoli aspetti della situazione di emergenza di questi mesi.  Conosciamo benissimo le estreme difficoltà nel  seguire e rendere operative tutte le disposizioni che si sono succedute in questo periodo e soprattutto le grandi energie e responsabilità nel coordinare e gestire l’intero sistema. Una preziosa regia di cui siamo davvero riconoscenti.
Alle famiglie tantissima comprensione e gratitudine per come hanno affrontato in questo periodo  i nuovi compiti. Il ruolo genitoriale si è caricato ulteriormente richiedendo un grande sforzo, insieme a qualche legittima preoccupazione.  Sicuramente i vostri sforzi di questi mesi saranno preziosi, al pari degli altri innumerevoli contributi,  nel percorso di crescita dei vostri figli.
Ora più che mai esiste la necessità di essere  una  comunità scolastica diffusa, una comunità educante di cui ci sarà bisogno nel prossimo futuro per affrontare insieme tutte le sfide che ci attendono e farlo con serenità, impegno e lucidità.
Un  abbraccio a tutti voi, un unico abbraccio che vi contenga tutti!