Sabato 28 Novembre12:08:19
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini: il lockdown non incide sull'attività dei pusher. Più casi di spaccio in un anno

Calano invece furti e rapine, anche se quest'ultime aumentano in abitazione

Attualità Rimini | 13:28 - 05 Giugno 2020 Le celebrazioni dell'anniversario dell'Arma al Comando Provinciale di Rimini Le celebrazioni dell'anniversario dell'Arma al Comando Provinciale di Rimini.

L’Arma dei Carabinieri ha festeggiato il 206esimo anniversario della sua fondazione. Oggi (venerdì 5 giugno), nella Caserma del Comando Provinciale in via Carlo Alberto Dalla Chiesa, il  Colonnello Giuseppe Sportelli e il Vicario del Prefetto della Provincia di Rimini, Maria Antonietta Gregorio, hanno deposto una corona d'alloro in memoria di tutti i caduti dell'Arma.  

La ricorrenza è stata anche occasione per tracciare un bilancio dell'attività dell'Arma. Durante il periodo di "serrata" a causa dell'emergenza sanitaria, oltre 140 Carabinieri sono stati impiegati ogni giorno, controllando oltre 10.000 persone, mentre i sanzionati sono stati circa la metà. Complice anche la "serrata", i reati sono calati, confrontando il periodo 5 giugno-31 maggio 2019-2020 con l'analogo nel 2018-2019: 202 rapine contro 268, 92026 furti contro 11.861. Nelle abitazioni i furti sono stati 1043 contro 1379 (calo del 24,37%), mentre è in controtendenza il dato delle rapine: in abitazione sono state 19, contro le 16 del periodo precedente (aumento del 18,75%). Aumentano anche i casi di spaccio di stupefacenti, che hanno portato a 165 arresti e 125 denunce, nonché al sequestro di 38 kg di droga: 276 contro 266 casi (+3,76%), mentre le violenze sessuali calano del 12,77% (41 contro 47). Al 31 maggio 2020 le persone arrestate dall’Arma sono 479, mentre quelle denunciate in stato di libertà sono 3.240.