Giovedý 03 Dicembre20:30:19
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Santarcangelo: per l'ultimo giorno di scuola un momento di saluto all'aperto

Il sindaco Parma: "Siamo vicini come amministrazione agli studenti, alle famiglie e agli insegnanti"

Attualità Santarcangelo di Romagna | 15:10 - 04 Giugno 2020 Foto di repertorio Foto di repertorio.

L’Amministrazione comunale di Santarcangelo organizza alcuni momenti di saluto all’aperto con gli alunni per la fine dell’anno scolastico 2019/2020. Il primo, in programma lunedì 8 giugno dalle ore 15 presso lo stadio Valentino Mazzola, vedrà protagonisti i bambini delle classi di 5a elementare del primo circolo che potranno quindi ritrovarsi dopo i mesi di lockdown e di didattica a distanza. Per gli studenti del secondo circolo l’appuntamento è invece venerdì 12 giugno, sempre alle ore 15, al campo sportivo comunale di Sant’Ermete.

Mercoledì 24 e giovedì 25 giugno, dopo gli esami, l’Amministrazione comunale promuoverà invece un momento di saluto dedicato agli studenti di terza media. Dall’8 al 19 giugno, invece, il personale educatore dei nidi d’infanzia comunali e dello Spazio Bimbi sarà nuovamente presente presso le strutture per le operazioni finali dell’anno scolastico, compresi incontri singoli tra educatori e famiglie su appuntamento. L’obiettivo è quello di concludere il “percorso di vicinanza” – che in questi mesi ha portato alla realizzazione di newsletter con video di letture, racconti e attività pratiche per i bambini da 0 a 3 anni – con un momento di confronto e una restituzione del percorso di sviluppo, apprendimento e socializzazione. In questo modo i genitori potranno anche ritirare i materiali dei propri figli ancora presenti a scuola e accompagnare i bambini in un momento così delicato come il passaggio dal nido alla scuola dall’infanzia.

Abbiamo deciso di organizzare un momento di saluto all’aria aperta nel pieno rispetto delle distanze previste per segnare simbolicamente la chiusura di un anno scolastico estremamente delicato e difficile. Dopo le diverse misure di sostegno alla didattica a distanza, inclusiva e accessibile, che abbiamo messo in campo nel corso dell’emergenza sanitariaaffermano il sindaco Alice Parma e l’assessore ai servizi scolastici ed educativi Angela Garattoni – questa iniziativa vuole rimarcare ancora una volta la vicinanza dell’Amministrazione comunale a studenti, famiglie e scuole. Siamo consapevoli che in tanti casi bambini e ragazzi hanno visto la loro vita quotidiana stravolgersi, hanno sopportato grandi limitazioni, come quella del diritto allo studio e alla socialità. In tanti casi, hanno pagato un prezzo che se non riguarda la sfera economica, non per questo è di minor valore: lo sviluppo e la crescita personale, l’educazione e la socialità sono elementi fondamentali per i cittadini di domani. Ben consapevoli del valore di questi elementi, abbiamo voluto ricreare un momento di normalità, convivialità e anche di riflessione rispetto a questa emergenza che possa in qualche modo segnare positivamente la fine di un anno scolastico molto difficile. In particolare abbiamo deciso di coinvolgere bambini e ragazzi che proprio quest’anno hanno chiuso un ciclo scolastico e ne inizieranno uno nuovo a settembre, augurandogli di poter riprendere al meglio il loro percorso educativo”.