Domenica 12 Luglio11:12:56
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimborsi di viaggi e abbonamenti, molte mancate erogazioni anche nel Riminese

L'antitrust contro i voucher al posto dei rimborsi. In campo Federconsumatori

Attualità Rimini | 09:04 - 30 Maggio 2020 Rimborsi di viaggi e abbonamenti, molte mancate erogazioni anche nel Riminese

Come evidenziato e denunciato più volte dall'associazione Federconsumatori, l'offerta da parte di operatori turistici di voucher in luogo del rimborso dei viaggi senza un'apposita accettazione da parte del consumatore è stata ritenuta in contrasto sia con la normativa italiana (in primis Codice del Consumo e del Turismo), che con quella europea.

Pochi giorni fa era intervenuta anche la Commissione europea sancendo che il voucher può essere offerto, ma a condizione che i viaggiatori non siano privati del diritto al rimborso in denaro. La scelta deve essere lasciata al consumatore, tentando comunque di contemperare le esigenze economiche di tutte le parti coinvolte.

L'associazione Federconsumatori Rimini ha ricevuto svariate segnalazioni in riferimento a rimborsi negati da parte di vari centri cittadini che, a seguito della chiusura conseguente alle misure straordinarie di contenimento alla diffusione del Covid-19, hanno ovviamente interrotto la fruizione dei loro servizi per poi riprenderli, ove possibili, a far data dal 25 maggio. Questo vale anche per abbonamenti sportivi e/o di attività ludico-sportive: molte strutture avrebbero sostenuto di  non esser tenute ad  alcun tipo di rimborso o, addirittura, vincolando le famiglie a seguire corsi estivi chiedendo integrazioni economiche.

L'Antitrust è pronta a intervenire ha poi ulteriormente specificato che "Affinché i voucher possano essere considerati una valida e affidabile alternativa al rimborso in denaro, essi dovrebbero presentare alcune caratteristiche, tra le quali una copertura assicurativa per il possibile fallimento del tour operator o del vettore e il diritto al rimborso in denaro se alla scadenza del voucher il consumatore non avrà usufruito dello stesso". 

Come preannunciato dalla Regione Emilia-Romagna, è prevista a breve l’emanazione di un bando per contributi a fondo perduto d’importo pari a 500 mila euro che serviranno per riqualificare e innovare le strutture e i servizi anche attraverso progetti di riqualificazione e innovazione, garantendo una ripartenza delle agenzie dopo una fase molto critica. 

Al consumatore dovrà obbligatoriamente essere data la scelta tra la possibile fruizione di un voucher per il periodo di abbonamento non goduto a causa della chiusura Covid, ovvero, il rimborso di quanto versato, sempre limitatamente a detto periodo.
Federconsumatori Rimini è disponibile ad assistere i propri associati, anche offrendo i chiarimenti necessari per chiedere l'eventuale rimborso negato. Per informazioni scrivere a segreteria@federconsumatoririmini.it o chiamare il 380 3876127.